Espiazione per superare il peccato

Per capire questo articolo, consigliamo di familiarizzare con i seguenti articoli:

1. Introduzione

Provare rimorso per un errore commesso e sforzarsi di compensare i misfatti è una tendenza naturale negli esseri umani. Anche un bambino piccolo che ha errato lo capisce e impara a scusarsi.

Una persona che commette degli errori o fa un malefico causa peccato. Tutti noi tendiamo ad incorrere nel peccato in un momento o nell’altro. In questo articolo spieghiamo cosa si può fare per eliminare gli effetti del peccato.

2. Come superare il peccato?

È possibile eliminare anche il peccato più grande, rispettando rigorosamente la giustizia (Dharma) con fede e coraggio.

A seconda del nostro temperamento di base, della fase di vita e di altri fattori, aderire alla giustizia può comportare:

Secondo l'evoluto Santo Adi Shankaracharya dall'India (VIII - IX sec. DC), la giustizia (Dharma) è quella che compie i 3 compiti di:

 

  1. Mantenere il sistema sociale in ottime condizioni
  2. Causare il progresso terreno di ogni essere vivente
  3. Causare progressi anche nel regno spirituale.

– Shri Adi Shankaracharya

  • Penitenza (ad esempio per coloro che seguono il percorso dell’Hathayoga questo può comportare l’esposizione del corpo a periodi prolungati di disagio)
  • Controllo della mente, degli organi sensoriali e degli organi motori (ad esempio, parlando solo quanto necessario, controllo del desiderio sessuale, ecc.)
  • Controllo del corpo (ad es. velocità di respirazione, ecc.)
  • Sacrificio
  • Purezza del comportamento ecc.

Investire molti sforzi per proteggere la giustizia ci assolve da tutti i peccati

Tuttavia, a causa dello stile di vita predominante Raja-Tama nell’attuale era del Kaliyug, il fatto che la maggior parte delle persone riesca a condurre un tale stile di vita giusto rappresenta solo una possibilità remota.

Un altro modo per eliminare le conseguenze del peccato è l’espiazione.

3. Cos’è l’espiazione?

L’espiazione è il sentimento di rimorso per gli errori o le azioni malvagie commesse e l’esecuzione di punizioni adeguate per purificarsi dal risultante peccato. L’espiazione implica penitenza e determinazione.

Alcuni vantaggi dell’espiazione sono:

  • L’espiazione assolve un individuo dal senso di colpa derivante dall’offesa.
  • L’espiazione assolve un individuo dalle conseguenze del peccato e, di conseguenza, il peccato non si trasporta nella vita successiva. Così si eliminano gli ostacoli nel progresso terreno e spirituale.
  • L’espiazione aiuta a sviluppare una sensazione di soddisfazione nell’individuo, così come nei suoi vicini.
  • Vedere l’individuo che ha commesso un’ingiustizia espiare per i propri errori, l’odio nella mente della vittima diminuisce o si placa.

4. Tipi di espiazione

A seconda della gravità del peccato, l’espiazione può variare da lieve a grave.

I peccati commessi inconsapevolmente possono generalmente essere assolti mediante il pentimento o con la confessione pubblica del peccato. D’altra parte, è consigliabile l’espiazione per i peccati grave commessi con consapevolezza.

Alcuni esempi di espiazione sono:

  • Andare in pellegrinaggio
  • Effettuare una donazione
  • Digiunare

Ulteriori dettagli sull’espiazione specifica per ogni tipo di peccato sono disponibili in vari testi Sacri.

5. Differenze tra punizioni e espiazione – l’importanza del pentimento

La differenza tra la pena e l’espiazione risiede nel pentimento della persona che fa ammenda per il proprio peccato. La persona che effettua espiazione è vincolata da un voto. Essa rispetta il voto rigorosamente e successivamente, diventa virtuosa.

D’altra parte, semplicemente confessare il crimine o affrontare la pena non impedisce ad un individuo di ripetere questi errori. I criminali che si trovano a scontare la loro pena non diventano persone migliori, perché non avvertono pentimento né sono consapevoli delle terribili conseguenze delle loro azioni criminali.

La Giustizia insegna riguardo i meriti, i peccati e l’adesione alla Giustizia nella vita quotidiana. Seguendo la Giustizia, la natura fondamentale di una persona si trasforma in sàttvika. Quella persona non pensa mai a commettere un atto sbagliato ed evita qualsiasi atto che genera i peccati. Quindi, dove prevale la Giustizia, non c’è bisogno di leggi. È come quanto è accaduto nel Satyayug. Non c’era nessuna regola ed alcuna legge, perché tutti erano sattvik e quindi non c’era bisogno di governanti o di leggi.
Sua Santità Dr. Athavale

Vale la pena notare che sentire il rimorso o confessare i propri errori ha anche i suoi limiti, poiché un individuo si abitua a peccare ogni giorno e confessare i propri peccati.

Una domanda venne posta una volta ad un Santo: “Quale persona è migliore – quella che confessa i suoi errori o quella che li nasconde?» La risposta fu: «Sono più o meno le stesse. Quella che cambia e non ripete gli errori è quella migliore”

6. L’importanza del cantilenare e della devozione

Nei nostri articoli sul cantilenamento, abbiamo spiegato come il canto crea un centro di devozione nella mente subcosciente e deflette i pensieri che ne derivano.

La nostra scorta di meriti e di peccati relativa alle vite passate è anch’essa immagazzinata nella mente subcosciente. Proprio come il sole distrugge la nebbia o scioglie la neve, oltre ad eliminare i pensieri inutili dalla mente, il cantilenamento distrugge anche i nostri peccati.

Infatti, quando il canto comincia ad accadere con devozione, anche i desideri che ci hanno portato al peccato vengono infine lavati via.

L’espiazione elimina solo il peccato ma non il desiderio di peccare. Una volta che il desiderio della Liberazione Finale viene invocato nell’individuo, il canto si occupa sia dell’eliminazione dei desideri sia del peccato. – Sua Santità Kane Maharaj, Narayangaon, Pune, Maharashtra, India.

7. Espiazione nel contesto della rimozione dei difetti di personalità

Il processo di rimozione dei difetti di personalità è parte integrante della pratica spirituale sul Sentiero della Grazia del Guru (Gurukrupāyoga). Le ammende  sono uno degli strumenti disponibili in questo processo che aiuta i cercatori a ridurre l’illusione dei loro errori individuali e collettivi.

8. Sommario – espiazione per superare il peccato e la pratica spiritual

Desiderio, odio, attaccamento, aspettativa, rabbia, avidità, ego, gelosia, ecc. sono i motivi fondamentali che portano al peccato. Assolvere una persona dal peccato è efficace solo se essa comprende le regole relative al peccato e alle sue conseguenze.

È importante capire che la pena e l’espiazione non eliminano la radice del nostro desiderio di peccare. Tuttavia, l’eliminazione dei difetti di personalità e dei desideri che portano al peccato è possibile attraverso una pratica spirituale regolare.