Il nostro obiettivo è quello di essere in grado di cantilenare il Nome di Dio di continuo e con concentrazione. Tenendo questo a mente, siamo in grado di fare degli sforzi per cantilenare in ogni momento e in qualsiasi posizione – sia che ci si sieda a gambe incrociate, sia che si stia in piedi o che si cammini.

Ad esempio, possiamo cantilenare mentre stiamo sdraiati, guardando la televisione, cucinando o andando a lavorare su un treno.

Mentre stiamo seduti e ripetiamo il nome di Dio, dobbiamo sentirci a nostro agio o altrimenti potremmo venire distratti da eventuali disagi, il che ci impedirebbe di cogliere i benefici del cantilenamento con concentrazione.

Sarebbe pertinente aggiungere che siamo in grado di trarre il massimo beneficio dal stare seduti in una postura a gambe incrociate. La ragione di ciò risiede nel fatto che l’energia spirituale generata dalla ripetizione del Nome di Dio circola all’interno del corpo a causa di questa posizione. Una postura aperta come lo stare sdraiati sul letto, ecc. può dissipare l’energia con l’ambiente circostante.

Come esperimento, proviamo a ripetere il nome di Dio mentre stiamo seduti in una posizione casuale e mentre sediamo in una postura a gambe incrociate e vediamo se è possibile percepire la differenza.