Disastri naturali – Perché diventano più comuni?

 Riassunto dei disastri naturali

In tempi recenti il mondo è testimone di disastri naturali, cambiamenti del clima e riscaldamento globale in una proporzione senza precedenti. Secondo la ricerca spirituale, la causa principale degli aumenti dei disastri naturali come terremoti, inondazioni ed eruzioni vulcaniche sono un processo ricorrente che accade nell’Universo nel tempo. Gli effetti dei disastri naturali di cui siamo stati testimoni finora sono giusto l’inizio di una fase distruttiva, la quale aumenterà d’intensità nei prossimi 5 – 10 anni. La fase distruttiva di un ciclo può essere peggiorata dall’umanità a causa del suo cattivo comportamento verso la natura. Il cattivo comportamento che noi vediamo oggigiorno è il risultato della ridotta conoscenza spirituale dell’umanità e dalla risultante inabilità di vincere contro l’influenza delle energie negative. La pratica spirituale è l’unica via della vera trasformazione della nostra mente inquinata spiritualmente in una pura.

Per capire quest’ articolo, per favore leggi:

1. L’aumento dell’intensità dei disastri naturali

Nel decennio passato abbiamo visto un aumento mondiale nell’intensità dei disastri naturali. Attraverso i media e certi di noi, attraverso l’esperienza di prima mano, abbiamo la testimonianza dell’impotente forza della natura. Nel recente passato, abbiamo avuto disastri naturali creati da tsunami nel sud-est dell’Asia e del Giappone, i terremoti in Pakistan, Haiti e Cina, inoltre l’uragano Katrina e altri nell’America del Nord e Centrale. Essi causano devastazioni inedite e un’alta perdita di vite umane che è stata incisa nelle nostre menti a causa della loro importanza.

Certi fatti sui disastri naturali sono disponibili attraverso le statistiche della StrategiaInternazionale per la Riduzione dei Disastri, e del Centro per Ricerca sull’Epidemiologia dei Disastri, una sussidiaria delle Nazioni Unite. Essi mostrano che vi è stata una tendenza all’aumento dei disastri naturali, specialmente oltre i due decenni.

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?

Gli scienziati più prestigiosi del mondo concordano sul fatto che il Mondo si stia riscaldando. La NASA (Amministrazione Nazionale Aeronautica e spaziale) ha dichiarato che nel 2016 che vi è stato un aumento di tre-quarti gradi Celsius della temperatura terrestre rispetto al centennio passato, la maggior parte dell’effetto del riscaldamento globale ha avuto luogo nei pochi decenni passati.

Alcuni accademici nazionali sostengono che l’attività dell’umanità è la causa principale per il riscaldamento globale e l’aumento dei disastri naturali nei decenni recenti. I moderni scienziati affermano che ciò avviene ogni anno poiché l’attività dell’umanità causa bilioni di tonnellate di gas d’effetto serra che viene rilasciato nella atmosfera.

Ma cosa causa attualmente il riscaldamento globale? Perché i disastri naturali aumentano d’intensità? Come l’umanità influenza il cambiamento del clima? Sono i gas d’effetto serra i maggiori responsabili del riscaldamento globale e dell’aumento delle inondazioni, dei terremoti e delle eruzioni vulcaniche? Noi abbiamo intrapreso alcune ricerche spirituali per determinare le cause attuali del cambiamento del clima e l’aumento d’intensità dei disastri naturali.

2. Cosa causa i disastri naturali e il cambiamento del clima?

La ricerca spirituale dell’SSRF (condotta attraverso il sesto senso) assume un approccio olistico nel quale tutte e tre le dimensioni (per esempio fisiche, psicologiche e spirituali) vengono analizzate per capire la radice delle cause del cambiamento del clima e l’aumento dell’intensità e della frequenza dei disastri naturali.

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?

[1] [2] [3] [4] [5] [6]

Le seguenti parti spiegano le cause del riscaldamento globale, dei disastri naturali e dei cambiamenti climatici di questa prospettiva olistica.

2.1 Causa di base dei disastri naturali e del cambiamento del clima – cambiamento ciclico: 30%

Tanti geografi argomentano che l’aumento dell’intensità dei disastri naturali e della temperatura sulla Terra siano soltanto una parte dei regolari cicli del nostro pianeta. Essi dicono che simili cambiamenti ciclici nel passato ci hanno portato all’Era glaciale e ci hanno anche portato fuori da essa. Attraverso la ricerca spirituale noi abbiamo scoperto che i cambiamenti ciclici rappresentano il 30% delle cause di fondo dei disastri naturali di cui siamo testimoni oggi (2016) e che essi sono infatti la loro causa di base.

La scienza spirituale conta sull’eterna e universale legge spirituale per spiegare il cambiamento ciclico che è la causa dei disastri naturali e del cambiamento del clima. Qui noi spiegheremo perché i cambiamenti ciclici succedono sulla Terra dal punto di vista della scienza spirituale.

È la legge della natura di qualsiasi cosa che è stata creata che viene sostenuta, ed eventualmente distrutta. Questa è la legge della Creazione, del Sostegno e della Dissoluzione. Per esempio, le montagne dell’Himalaya sono state create, esse vengono sostenute e eventualmente esse verranno distrutte. Perciò, ogni volta che qualcosa viene creata in questo mondo, dopo un periodo e ad un certo punto, viene distrutta. Solo il Creatore, per esempio, Dio, rimane fisso e invariato.

La distruzione avviene in tante forme, i disastri naturali ne sono una forma. La razza umana facilita questo processo ciclico di distruzione a causa del suo comportamento, che a volte culmina in guerre e devastazione, il quale conta per il rimanente 70%.

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?

Nota: La rappresentazione sopra si riferisce ad un set di ere dal Satyayug al Kaliyug. Ci sono stati tanti tali cicli di ere, l’Universo è più vecchio che il totale della somma degli anni dell’ immagine sopra. Per imparare di più leggi il nostro articolo sull’Età dell’Universo e i suoi Cicli.

L’arco di tempo dell’universo è diviso nelle quattro Ere. Nella prima Era, per esempio, Satyayug, la sottile componente basica Sattva era predominante. Quando c’è una alta predominanza di Sattva nell’ambiente, i cambiamenti ciclici sono miti. Con l’avanzamento delle ere vi è stata una riduzione della componente Sattva; di conseguenza i cambiamenti ciclici sono aumentati. Nel Kaliyug, dove la componente predominante sottile basica è Raja, i cambiamenti ciclici della creazione, del sostenimento e della distruzione sono piuttosto drammatici. La distruzione avviene generalmente con l’aumento dei disastri naturali, delle malattie e della guerra. Noi siamo in mezzo alla più bassa distruzione in un mini ciclo nel Kaliyug. Ogni mini ciclo generalmente dura più di 1000 anni.

La fase bassa di un ciclo può essere la peggiore se la razza umana aggiunge la Raja-Tama nel mondo. Questo viene discusso nella sezione 2.2.

2.2 Cause dei disastri naturali e del cambiamento del clima – Rapporto tra la razza umana e la natura: 70%

La razza umana e la natura si influenzano reciprocamente. Ma attraverso la ricerca spirituale abbiamo riscontrato che gli umani esercitano dell’influenza sul clima in un’estensione pari al 90%, laddove la natura reagisce male all’influenza dell’uomo ad una estensione di giusto il 10% attraverso i disastri naturali, etc.

2.2.1 Fatti sui disastri naturali: l’effetto della razza umana sulla natura

Noi stessi ci domandiamo dove questa forte influenza dell’uomo sulla natura prenda piede, e abbiamo trovato che essa appare a livello fisico, psicologico e spirituale come segue.

2.2.1.1  a livello fisico: 19%

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?

Questo succede quando c’è un eccessivo taglio degli alberi, fuoriuscita d’olio, emissioni delle aziende etc.

2.2.1.2  a livello psicologico: 19%

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?

Quest è il punto in cui ci domandiamo perché la gente aggiunge l’effetto serra e inquina il pianeta. La risposta a queste domande si trova nella mente dell’umanità.

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?Ognuno di noi è costituito da queste tre componenti basiche sottili (trigunās). La differente modifica di queste tre componenti sottili basiche definisce la natura basica di una persona.

Qualità nella personalità dell’individuo come ordine, igiene, onestà, pacatezza, generosità, umiltà, etc. sono segni del predominante componente Sattva.

Tuttavia, nel mondo di oggi la persona media è composta dalla componente Tama la quale è caratterizzata dai difetti della personalità come egoismo, avidità, rabbia, aggressività, possessività etc.

Perciò, le persone indiscriminatamente abusano delle risorse della Terra contribuendo all’aumento dei disastri naturali.

2.2.1.3  a livello spirituale: 25%

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?

Secondo l'evoluto Santo Adi Shankaracharya dall'India (VIII - IX sec. DC), la giustizia (Dharma) è quella che compie i 3 compiti di:

 

  1. Mantenere il sistema sociale in ottime condizioni
  2. Causare il progresso terreno di ogni essere vivente
  3. Causare progressi anche nel regno spirituale.

– Shri Adi Shankaracharya

Il comportamento è influenzato molto dalla maturità spirituale oppure dal livello spirituale.

Per esempio, un Santo al 70% del livello spirituale avrebbe rispetto verso tutte le cose viventi come una forma di Dio, e si occuperebbe amorosamente di qualsiasi cosa, dalle cose viventi fino agli oggetti non viventi. Inoltre, l’amore spirituale (Prīti) di un Santo nutrirebbe tutta l’umanità, inspirerebbe e motiverebbe altri a svilupparsi alla stessa maniera.

Di contro, persone con un livello spirituale basso (per esempio 20%) posseggono un ego alto e sono egoiste, concentrate solo a raggiungere la felicità per se stesse, spesso ai costi della natura, degli umani oppure altri essere viventi. Il loro comportamento e declino della coscienza spirituale si traduce in una predominante scorrettezza del mondo oggi.

Conseguentemente, vi è un aumento della Raja-Tama nell’ambiente conosciuta anche come inquinamento spirituale. Spettri (demoni, diavoli e energie negative etc.) dalla dimensione sottile oppure spirituale sfruttano al meglio questo aumento di Raja-Tama della razza umana. Essi si impossessano in modo relativamente facile delle persone Raja-tama predominanti e rendono il loro comportamento simile a quello di animali. Tutto questo aggiunge ulteriormente Raja-tama alla società, portando ad un aumento della violenza, dell’infelicità e dei disastri naturali.

Riferimento all’articolo come le energie negative affliggono e si impossessano di una persona.

2.2.2 Fatti sui disastri naturali: L’effetto della natura sulla razza umana: 7%

L’effetto della natura sull’uomo non è niente, ma essa risponde al cattivo comportamento dell’umanità.

>Esempio 1: L’evaporazione dell’acqua diminuisce conseguentemente all’aumento dell’inquinamento da olio negli oceani del pianeta.

>Esempio 2: Se l’acqua è inquinata, le piante che emettano ossigeno muoiono e c’è una abbassamento d’ossigeno sulla terra.

La natura può rispondere al cattivo comportamento dell’umanità anche in ogni altro modo. Come essa decide di rispondere non è necessariamente correlato al modo un cui l’uomo l’ha afflitta. Per esempio un abbassamento dell’ossigeno nell’atmosfera può scatenare inondazioni anche se i 2 fenomeni sembrano non collegati.

2.2.3 Fatti sui disastri naturali: Cosa succede quando c’è un aumento di Raja-Tama?

Giusto un trucco sporco e sfumato d’inquinamento a livello fisico, Raja-Tama è l’inquinamento intangibile a livello sottile. Come discusso prima una mancanza generale di pratica spirituale e le ingiustizie aumentano complessivamente la Raja-Tama dell’umanità e quindi dell’ambiente.

Un aumento della componente basica sottile Raja-Tama vuol dire un aumento dell’inquinamento spirituale sottile intangibile nel mondo. Giusto come noi proviamo a pulire dello sporco a livello fisico, la natura risponde al bisogno di pulire e correggere l’inquinamento sottile intangibile da Raja-Tama nell’ambiente attraverso il medium dei disastri naturali.

Il fatto è, che non appena vi è una pendenza d’equilibrio in favore della Raja-Tama, l’eccesso Raja-Tama esercita l’influenza attraverso il medium dei cinque Principi Cosmici Assoluti (Panchatattva). Grazie alla reazione attraverso i cinque Principi Cosmici Assoluti, essa si manifesta nell’aumento dei disastri naturali come i terremoti, le inondazioni, le eruzioni dei vulcani, i cicloni etc. Riferimento al diagramma sottostante.

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?Per favore nota che attraverso la pratica spirituale, noi intendiamo la pratica spirituale che rispetta i sei principi basici della pratica spirituale. Riferimento alla nostra sezione di classe dell’SSRF er più dettagli.

Se l’Assoluto Principio della Terra (Pruthvītattva) viene influenzato, esso da vita ad un terremoto. Se l’Assoluto principio dell’Acqua (Āpatattva) viene influenzato, esso può provocare sia un eccesso di acqua (come le inondazioni oppure eccessive nevicate, aumentando un’era glaciale) oppure una scarsità d’acqua (per esempio una siccità).

I sopra menzionati disastri naturali sono esageratamente visibili; quindi siamo consapevoli della loro esistenza. Tuttavia, l’aumento di Raja-Tama ha una vasta scala d’impatto dannoso sul corpo, sulla mente e sull’intelletto di ogni e qualsiasi uomo. Questo impatto, essendo sottile e intangibile, non è facile da riconoscere e l’umanità ne diventa consapevole solo quando questo impatto si manifesta in cambiamenti climatici molto evidenti. Sfortunatamente, a questo punto, la maggior parte dei cambiamenti sono irreversibili.

Gli sforzi fatti dai leader mondiali durante le riunioni internazionali come il COP21 nel 2015 e le successive, aiutano solo a combattere gli effetti del riscaldamento globale e del cambiamento del clima a livello fisico. Questa è la parte in cui la razza umana affligge la natura (per esempio il 19% nel diagramma sopra spiega le cause dei disastri naturali secondo la ricerca spirituale condotta dall’SSRF). Il resto dell’effetto della razza umana sulla natura, il quale occorre a livello mentale e spirituale, non è stato riconosciuto e per questo non viene affrontato.

Disastri naturali – Perché diventano più comuni?Se non cambiamo il nostro livello mentale e spirituale (assieme alle misure fisiche come una riduzione delle emissioni di carbonio), è inevitabile che continueremo a fare esperienza dell’effetto del riscaldamento globale, disastri naturali e guerre catastrofiche si estenderanno nel prossimo decennio. Solo la pratica spirituale può trasformare la mente inquinata degli umanai in una pura.

Perciò, è necessario che noi capiamo la base della radice che causa i disastri naturali e dei cambiamenti del clima e intraprendiamo dei passi appropriati per sradicare l’inquinamento spirituale da Raja-Tama nel mondo. In questo modo possiamo sinceramente lavorare per l’eterno e il beneficio dell’umanità. Abbiamo spiegato i passi che ognuno di noi può intraprendere nel nostro articolo “Cosa posso fare?

2.2.4 Fatti sui disastri naturali: il ruolo degli spettri

Al momento c’è una intensa battaglia sottile tra il bene e il male. Lo abbiamo spiegato dettagliatamente nel nostro articolo su “La battaglia tra il bene e il male” e “Previsioni della 3° Guerra Mondiale”.

Il catalizzatore dei maggiori eventi negativi che vediamo nelle news è dovuto primariamente all’attivazione degli spettri di alto livello. Spettri di un più alto ordine traggono vantaggio dalla Raja-Tama nella razza umana e si impossessano delle persone. Essi capitalizzano i difetti della personalità delle persone come odio per altri e li inducono ad eseguire atti terribili verso il loro prossimo. Tutto questo aggiunge ulteriormente Raja-Tama al mondo. Gli spettri possono anche causare direttamente disastri naturali usando l’energia nera. Per esempio, un potente spettro può usare l’assoluto principio della Terra per scatenare un terremoto. Gli spettri possono essere combattuti solo con misure spirituali come la pratica spirituale conforme ai sei principi basici della pratica spirituale.

3. Quando inizieranno a diminuire gli effetti del cambiamento climatico?

Nel nostro articolo sulle “Previsioni della 3 Guerra Mondiale, abbiamo previsto con alta probabilità gli eventi catastrofici di alta intensità e finché l’umanità non cambi direzione e passi ad uno stile di vita più sāttvik ed esegua la pratica spirituale secondo i sei  principi basici della pratica spirituale Universale.

Questi eventi catastrofici avverranno nella forma di disastri naturali e di  guerre. La distruzione che seguirà porterà ad una purificazione del pianeta dalle persone che con una natura base più Raja-Tama. Il cambiamento del clima e gli effetti dei disastri naturali peggioreranno prima che essi migliorino.

Per dare ai nostri lettori un’idea della portata della distruzione, il tsunami che colpì l’Asia nel 2004 creò una devastazione che è approssimatamene pari a 1/1000 della distruzione che succederà per purificare il pianeta dalla Raja-Tama. L’andamento del tempo e dei disastri naturali inizieranno a diminuire dopo il 2025 e diventeranno normali dopo 50 – 60 anni  a partire dal 2025.

4. Disastri biologici

Un altro interessante fatto che abbiamo trovato attraverso la ricerca spirituale è che la causa dietro alla maggior parte dei disastri biologici come i virus mortali sulla Terra, per esempio: l’AIDS, l’Ebola e l’influenza aviaria avvengono per via degli spettri di ordine più alto. Dopo il 2025, quando la battaglia tra il bene e il male finirà entro questo mini ciclo del Kaliyug, non ci saranno più nuovi introduzioni di virus mortali. Tuttavia i virus che sono stati creati rimarranno sulla Terra e sarà necessario trovare delle cure.

5. Sommario

  • Il riscaldamento del pianeta, il cambiamento del clima e i disastri naturali che ci allarmano tutti sono giusto l’inizio di un periodo di pulizia spirituale per liberare il mondo dalla Raja-Tama. In questo processo l’intensa distruzione attraverso la guerra, le inondazioni, i terremoti, i vulcani etc. avverrà intorno i prossimi 10 – 15 anni, la coscienza spirituale dell’umanità aumenterà e si avvicinerà più a Dio.
  • Nel nostro articolo sul “Cosa posso fare io come cittadino di questo mondo? Noi abbiamo elaborato varie opzioni che noi abbiamo come umani per minimizzare l’effetto dei disastri naturali e l’imminente ciclo di distruzione.