Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Sommario

Le tre componenti  di base sottili (trigunās) Sattva, Raja e Tama sono il tessuto stesso della creazione. Sconosciute alle scienze moderne, esse permeano tutte le cose viventi e non viventi, tangibili e intangibili. Le vibrazioni emesse da ogni cosa dipendono dalla preponderanza della sua componente di base sottile. Questo influenza anche il comportamento di tutte le cose. La percentuale di queste componenti negli esseri umani può essere modificata solo con la pratica spirituale.

1. Introduzione e definizione

Lo scopo di questo articolo è quello di dare ai nostri lettori un fondamento solido sul concetto delle tre componenti di base sottili. Si tratta di un articolo molto importante per i nostri lettori in quanto costituisce la base di molti degli articoli presenti su questo sito.

Secondo le scienze moderne, l’Universo è costituito da particelle fisiche basilari che includono elettroni, protoni, neutroni, mesoni, gluoni e quark.

A livello spirituale, tuttavia, l’Universo è costituito da qualcosa di ancora più basilare. Queste particelle di base sono note come le tre componenti sottili (trigunās) cioè Sattva, Raja e Tama. La parola triguna, “tri” sta per tre e “Guna” per componenti sottili.

Le caratteristiche di ciascuna di queste componenti sono descritte in breve nella seguente tabella:

Le 3 Componenti Caratteristiche Aggettivo Esempio
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione Purezza e Conoscenza Sāttvik Uomo sāttvik – vive al servizio della società senza alcuna aspettativa di riconoscimento o ricompensa o qualsiasi ulteriore motivo
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione Azione e passione Rājasik Uomo Rājasik – vive perlopiù al fine del guadagno e realizzazione personale
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione Ignoranza ed inerzia Tāmasik Uomo Tāmasik – non ha alcun problema a pestare i piedi agli altri per andare avanti o danneggiare la società

Le chiamiamo componenti sottili perché sono intangibili, non di natura fisica e non possono essere viste con gli strumenti scientifici quali i microscopi elettronici. La strumentazione fisica tecnicamente avanzata anche in futuro non sarà in grado di misurarle. Queste tre componente di base sottili possono essere percepite solo dagli organi di senso sottili o dal nostro sesto senso (ESP).

  • La componente  di base Sattva è la più sottile o immateriale delle tre componenti. È quella più vicina alla divinità. Da qui, se prevalente in una persona, essa sarà contraddistinta dalla felicità, contentezza, e da virtù come la pazienza, la perseveranza, la capacità di perdonare, l’anelito spirituale,
  • La componente di base sottile Tama è la più vile delle tre. La sua predominanza in una persona si identifica come pigrizia, avidità, attaccamento alle cose mondane e materiali, etc.
  • La componente di base sottile Raja fornisce carburante alle altre due, cioè determina l’azione. Quindi, a seconda che una persona sia prevalentemente sāttvik o tāmasik, la componente di base Raja porterà ad azioni di natura Sattva o Tama.

Data la natura immateriale delle componenti di base sottili Sattva, Raja e Tama, le scuole e le università che insegnano scienze moderne non sono a conoscenza della loro esistenza. Quindi non le includono nel curriculum di insegnamento. Di conseguenza, questo concetto delle tre componenti sottili di base può sembrare estraneo ad alcuni di noi. Ma questo non esclude il fatto che pervadono tutta la nostra esistenza e il mondo in cui viviamo. A seconda di quale delle tre componenti sottili sia predominante in noi, essa influenza il modo in cui:

  • Reagiamo alle situazioni
  • Prendiamo decisioni
  • Facciamo le scelte
  • Viviamo la nostra vita

Siccome non sono di natura fisica, è difficile identificarle e dare loro una caratteristica fisica. Attraverso questo articolo, abbiamo cercato di dare un senso a ciò che queste tre componenti sottili sono e a come influenzano la nostra vita.

2. Comparazione tra i più piccoli elementi fisici e le tre componenti di base sottili

La seguente tabella riporta alcune differenze tra i più piccoli elementi fisici conosciuti dalle scienze moderne e le componenti sottili ancora più di base conosciute dalla scienza Spirituale.

Parametro

Piccola particella fisica

Componenti di base sottili

Tipo Fisico Sottile o immateriale
Come misurarle Attraverso uno strumento fisico come un microscopio elettronico Con il nostro sesto senso (ESP) per mezzo dei nostri sensi sottili.
Composizione Tutto mondo fisico Tutta la creazione, sia il regno fisico, che quello psicologico e spirituale. Le più piccole particelle fisiche sono costituite da una combinazione di Sattva, Raja e Tama. Anche i nostri pensieri, che sono intangibili, sono costituiti dalle tre componenti sottili.
Le loro caratteristiche Influenzare le caratteristiche fisiche della creazione, quindi se qualcosa è solida o liquida, ecc. Influenza del comportamento di tutta la creazione, le decisioni e le scelte che facciamo ecc, tuttavia le componenti Sattva, Raja e Tama influiscono anche gli attributi fisici, ad esempio, la componente Tama causa materializzazione o solidificazione.

3. Come si presentano le componenti di base sottili?

Il seguente diagramma ottenuto attraverso il sesto senso (ESP) mostra ciò a cui le tre componenti di base sottili somigliano quando sono attive.

Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Le tre componenti di base sono fondamentalmente sottili particelle immateriali. Quando sono attive, cioè quando vi è l’energia che le accompagna, appaiono in forma d’onda.

Spiegazione del diagramma

  • Colore: La componente Sattva di base sottile appare di colore giallo, la componente Raja di colore rosso e il nero caratterizza la componete Tama, quando percepito attraverso un sesto senso altamente attivato.
  • Lunghezza d’onda: Che la componente Raja di base sottile sia la più attiva si riflette nella sua lunghezza d’onda, mentre che la componente Sattva di base sottile sia la più tranquilla si evince dalla lunghezza d’onda maggiore. La natura disorganizzata e distorta della componente Tama si riflette nella sua lunghezza d’onda
  • Ampiezza: L’ampiezza della componente Raja è la più alta in quanto è la più attiva. L’ampiezza della componente Sattva è bassa e regolare, mentre quella della componente Tama  è bassa altresì ma irregolare.
  • Lunghezza:  La loro lunghezza è dettata dallo scopo e loro funzione.

4. Le tre componenti di base sottili e i cinque elementi cosmici

Le tre componenti sottili costituiscono anche i cinque  Principi Cosmici Assoluti (Panchamahābhūtās). I Cinque Principi Cosmici sono la Terra Assoluta (Pruthvītattva), l’Acqua Assoluta (Āpatattva), il Fuoco Assoluto (Tējtattva), l’Aria Assoluta (Vāyutattva) e l’Etere Assoluto (Ākāshtattva). Gli Elementi Cosmici sono intangibili in natura e costutuiscono l’aspetto più sottile degli elementi attuali che siamo in grado di vedere e di sentire. Ad esempio, il Principio Assoluto Acqua è la forma più sottile di acqua che costituisce i fiumi e i mari, ecc. In breve, i Cinque Elementi Cosmici Assoluti sono i mattoni dell’Universo. Ma sono anche costituiti dalle tre componenti di base sottili.

La tabella seguente mostra come ogni Elemento Cosmico differisce nella composizione per quanto riguarda la percentuale delle tre componenti di base sottili.

Le tre componenti di base sottili ed i cinque elementi cosmici

Sattva Raja Тama
Terra 10% 40% 50%
Acqua 20% 40% 40%
Fuoco 30% 40% 30%
Aria 40% 40% 20%
Etere 50% 40% 10%

Come si può vedere dalla tabella sopra, il principio assoluto della Terra ha la più alta quantità di Tama; quindi è anche il più pesante. La componente sottile di base Tama limita l’estensione, mentre la componente Sattva di base sottile la rende espansiva. Questo spiega il motivo per cui il Principio Assoluto Terra è il più inferiore tra i Cinque Elementi Cosmici. E spiega anche perché il Principio Assoluto Etere è il più sottile e sattvik e quindi il più potente. La riduzione della componente di base sottile Tama attraverso i Cinque Elementi Cosmici Principali rende gli elementi sempre meno tangibili. Ad esempio, il fuoco è meno grave o tangibile della Terra.

Gli umani sono composti prevalentemente dai Principi Assoluti Terra e Acqua. Non appena un individuo inizia l’evoluzione spirituale, esso inizia a funzionare a livelli progressivamente più elevati, come il Principio Assoluto Fuoco, ecc. Questa è il motivo per cui una persona spiritualmente evoluta emana splendore. Mentre ciò  accade, i bisogni primari dell’individuo iniziano a diminuire, come ad esempio la necessità di cibo e di sonno. Inoltre, la sua comprensione e la capacità di svolgere le attività aumenta marcatamente sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.

5. Le tre componenti di base sottili e il mondo

5.1 Disastri naturali

Se vi è un aumento di Raja e Tama in tutto il mondo, ciò si traduce in un aumento di guerre, atti terroristici e calamità naturali. L’aumento del Raja e Tama nel mondo provoca una destabilizzazione dei cinque elementi cosmici con conseguente eventi catastrofici e  disastri naturali. Si prega di consultare l’articolo sul motivo dietro la crescentente intensità dei disastri naturali.

5.2 Le cose non viventi

La tabella seguente mostra la relazione tra le cose non viventi e le tre componenti sottili.

La proporzione delle componenti di base sottili nei vari oggetti non viventi

Sattva Raja Тama
Templi di Dio, luoghi sacri, luoghi di pellegrinaggio 5% 1% 94%
Regolari / posti medi 2% 2% 96%
Luoghi del male 1% 1% 98%

5.3 Entità viventi

La tabella seguente mostra la relazione tra le entità viventi e le tre componenti sottili. Come si può vedere, la vita ha un valore maggiore in termini di componente di base sottile Sattva su tutta la linea rispetto ai luoghi, anche religiosi, come indicato nella tabella di cui sopra.

La proporzione delle componenti di base sottile nei vari oggetti viventi

Sattva Raja Тama
Santo 50% 30% 20%
Uomo medio 20% 30% 50%
Persona malvagia 10% 50% 40%
Persona intellettualmente disabile 10% 30% 60%
Animali e uccelli 10–20% 25–40% 40–65%
Vegetazione 5–10% 10–15% 65–85%

Questo è anche uno dei principali motivi per cui il livello spirituale di una persona in un luogo o un locale ha un impatto maggiore in termini di vibrazioni complessive che si emanano quel posto rispetto al locale stesso. Ad esempio, se una persona al livello di un Santo entra in contatto con le vibrazioni negative dovute a difetti di fabbricazione dell’edifico, esse avranno un effetto trascurabile sul Santo. In tal modo le scienze del Feng-shui e la scienza dello studio dei locali (Vastushastra) sono più rilevanti per le persone a livello spirituale più basso o per coloro che non fanno alcuna pratica spirituale.

6. Le tre componenti di base sottili e gli esseri umani

Nelle seguenti sotto-sezioni, elaboriamo il concetto su come le tre componenti di base sottili abbiano differenti ripercussioni sui diversi aspetti della nostra vita.

6.1 In relazione a ciò di cui siamo costituiti

Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Percentuale delle tre component di base sottili

Corpo

Sattva

Raja

Tama

Corpo fisico

20%

40%

40%

Corpo mentale o la mente

30%

40%

30%

Corpo causale o intelletto

40%

40%

20%

Corpo sopracausale o Ego Sottile

50%

40%

10%

Poichè la componente Raja è legata al funzionamento del corpo, la sua proporzione è la stessa in tutti i corpi. Tuttavia, come si può vedere dalla tabella di cui sopra, vi è una notevole differenza tra le componenti Sattva e Tama attraverso i vari corpi. Questo ha un impatto diretto sulla capacità del corpo di fornirci felicità duratura sostenibile. Ad esempio, la componente Sattva nel corpo intellettuale è più elevata rispetto al corpo fisico. Pertanto, la qualità della felicità che proviamo quando siamo intellettualmente stimolati e soddisfatti è di qualità superiore e più duratura rispetto alla felicità sperimentata con il corpo fisico.

6.2 In relazione al livello spirituale

Il livello spirituale e la proporzione delle tre componenti di base sottili sono strettamente interconnesse. Tuttavia il loro rapporto è come una questione dell’uovo e della gallina. Possiamo dire che il livello spirituale di una persona è definito dalla predominanza delle componenti Sattva, Raja e Tama. Alternativamente si può anche dire che la preponderanza di una qualsiasi delle componenti Sattva, Raja e Tama definisce il livello spirituale di una persona. Non appena facciamo pratica spirituale cominciamo a cambiare la proporzione delle tre componenti di base sottili dentro di noi, con una maggiore componente Sattva. In altre parole, la componente Tama si converte in Sattva.

Non appena generiamo più componente Sattva dentro di noi (in proporzione alle altre due componenti sottili), questo influenza positivamente il nostro livello spirituale e anche la nostra personalità.

Quanto segue è un grafico che mostra le diverse proporzioni delle tre componenti sottili di base al nostro interno e come aumentiamo il nostro livello spirituale attraverso la pratica spirituale.

Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Note:

  1. Dopo il livello spirituale del 50%, la percentuale delle tre componenti rimane invariata. Il motivo è che non si può avere meno del 20% di Tama. Se ciò accadesse, la persona inizierebbe a dematerializzarsi. Di conseguenza, finché si possiede un corpo fisico, la componente Tama non può essere inferiore al 20%. Ad ogni modo l’effetto delle componenti sottili sulla persona si diluisce con l’ulteriore aumento del livello spirituale tanto che a livello spirituale dell’80%, il loro effetto è trascurabile sulla persona. Nella prossima sezione spiegheremo questo concetto della diluizione in dettaglio.
  2. Fino a quando un Santo evoluto di livello spirituale del 100% si trova all’interno di un corpo fisico, sarà costituito dalle tre componenti di base sottili. Non appena egli muore e lascia il suo corpo tutte e tre le componenti di base sottili si azzereranno e il Santo si fonderà completamente con Dio.

6.3 Riduzione dell’influenza delle tre componenti sottili con il crescente livello spirituale

Mano a mano che cresciamo spiritualmente accade intrinsecamente che l’oscurità dettata dai cinque sensi, mente ed intelletto comincia a ridursi e di conseguenza l’Anima (cioè Dio) dentro di noi comincia a illuminarci. Fare riferimento al diagramma qui sotto. Questo processo è noto anche come la dissoluzione dei cinque sensi, mente ed intelletto. Ci riferiamo ai cinque sensi, alla mente e all’intelletto come all’oscurità e all’ignoranza, poiché non ci permettono di identificare la nostra vera natura, cioè Dio dentro di noi o Anima.

L’Anima, che è Dio dentro di noi, si trova al di là delle tre componenti di base sottili e non è pertanto composta da esse. Pertanto, più la luce dell’anima si accende in noi attraverso la pratica spirituale, meno la nostra personalità, le nostre scelte e le nostre azioni, si trovano sotto l’influenza delle tre componenti sottili. Nelle fasi finali della nostra crescita spirituale quando la luce dell’anima ci illumina quasi completamente, viviamo la nostra vita in tutto e per tutto all’unisono con la volontà di Dio e le tre componenti sottili vengono diluite ed esercitano un’influenza trascurabile sulla nostra personalità.

Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

6.4 In Relazione alla nostra personalità

Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Nella tabella sotto, abbiamo fornito alcune indicazioni che vi aiuteranno a distinguere il tipo di personalità che una persona mostra secondo la componente sottile predominante.
Questi sono solo degli esempi per fornire una comprensione di base. Una corretta analisi della componente di base sottile predominante in una persona può essere accertata solo attraverso un sesto senso (ESP).

Persona Sattvika

Persona Rājasika

Persona Tamasika

Difetti di personalità

Il controllo completo sulle emozioni, pensieri e azioni

Arrabbiata, gelosa, orgogliosa, egoista, prepotente, alla ricerca di attenzione, avida, disposta a qualsiasi cosa per soddisfare le ambizioni e i desideri mondani, preoccupata,  sognatore .

Pigra, inattiva, depressa, estremamente egoista, non pensa agli altri o addirittura li danneggia quando si tratta di soddisfare i propri fini egoistici, irritabile.

Virtù

Tutte le virtù, sincera e obbediente, tollerante, serena, di intelletto stabile, non egoista.
Alla fine va oltre le virtù e difetti. Senza paura di morire

Operosa ma senza alcuna direzione in termini di crescita spirituale

Nessuno

Via principale per ottenere la felicità

L’acquisizione di conoscenze, competenze, aiutare gli altri, la meditazione, aumento del livello spirituale. Alla fine va al di là della felicità-infelicità e verso la Beatitudine

Guadagno di autorità o potere, beni terreni

Mangiare, bere,  rapporti sessuali, ecc

In relazione agli altri

Vivere per servire la società e aiutare le persone a crescere spiritualmente. Qui crescere spiritualmente si intende in un senso più universale secondo i 6 principi fondamentali della practica spirituale.

Egocentrico o aiuta gli altri con molto  ego circa l’aiuto dato

Danneggiare gli altri. La maggior parte delle persone tamasike – danneggia la società in generale, in nome della religione o di qualche ideologia

Sonno

4-6 ore

7-9 ore

12-15 ore

Potere spirituale

Alto

Lieve

Molto basso 1

Nota:

  1. L’eccezione viene rappresentata dallo stregone sottile (māntrik) che può possedere molta forza spirituale facendo pratica spirituale per motivi maligni, ma è prevalentemente tamasik.

Questi attributi non si escludono a vicenda. Ad esempio, una certa persona sattvik può avere bisogno di 9 ore di sonno o una persona tamasik può avere una virtù come la tolleranza. Ma la natura della persona è decisa dalla somma totale delle virtù e dei difetti. Quindi non si dovrebbe giudicare se stessi o gli altri sulla base di una o due caratteristiche, ma deve essere preso in considerazione il quadro generale.

Inoltre, è molto raro che una persona si trova ad essere del tutto sattvik, rajasik o tamasik. Per lo più una persona è o SattvaRaja o RajaSattva o RajaTama predominante. Una persona SattvaRaja avrebbe caratteristiche sia Sattva che Raja in una proporzione quasi simile, con una predominanza di Sattva. Nel caso di una persona RajaSattva sarebbe proprio il contrario.

A seconda della componente sottile più predominante in una persona, essa mostrerà di conseguenza la personalità. E per quanto ci si possa nascondere o camuffarsi dietro vestiti ed accessori costosi o chiacchiere sofisticate, le frequenze di base che uno emette saranno sempre basate sulla componente sottile predominante dentro di sè. Le persone con un sesto senso avanzato possono guardare oltre la patina esterna chegli individui proiettano nel mondo e captare queste frequenze sottili e intangibili. Di conseguenza, possono facilmente captare la natura di base di una persona, ad esempio sattvik, rajasik o tamasik, e le caratteristiche più probabili che vengano mostrate.

Una vera cartina al tornasole della componente sottile predominante di un individuo è quando è lasciato a se stesso. Una persona generalmente mostra la sua vera natura in una situazione in cui la persona non viene monitorata e si riflette nel comportamento dell’individuo. Il seguente esempio aiuterà a cristallizzare questo punto.

Prendiamo l’esempio di una classe di studenti del 4 ° anno. Sono un gruppo rumoroso, turbolento e con un insegnante che si sforza di disciplinarli. Se la voce dell’insegnante è molto ferma essa ha una buona possibilità di mantenere la classe tranquilla. Come risultato, la classe sarà tranquilla solo in sua presenza. Tuttavia nel momento in cui lascia la classe da sola, essa ritorna ai modi di fare turbolenti. Ciò avviene perché questi bambini sono fondamentalmente rajasik e tamasik di natura.

Se d’altra parte c’è un bambino sattvik nella classe ed i suoi compagni cercano di coinvolgerlo in atti scorretti, come il bullismo, fare scherzi di cattivo gusto o imbrogliare, il bambino non sarebbe assolutamente in grado di conformarvisi a causa della sua natura base sattvik. È più probabile che avverta un nodo allo stomaco per quel che suggeriscono di fare i suoi compagni di classe. Non sarebbe in grado di vivere in pace con se stesso nel fare un atto scorretto.

Così anziché cercare di cambiare superficialmente i bambini attraverso lezioni di valore morale, un cambiamento permanente potrebbe avvenire se essi venissero incoraggiati a fare pratica spirituale e nel portarli in un ambiente spirituale favorevole che aumenti la loro componente Sattva.

7. Le tre componenti di base sottili e il nostro stile di vita

Tutto ciò che ci circonda può essere classificato come sattvik, rajasik o tamasik a seconda della componente sottile predominante di cui si compongono le cose. La  componente sottile predominante in tutte le cose può essere misurata solo mediante il sesto senso (ESP).

Abbiamo fornito alcuni esempi generici dei vari aspetti del mondo in cui viviamo e della componente sottile dominante. A seconda se siamo sattvik, rajasik o tamasik, gravitiamo verso stili di vita sattvik, rajasik o tamasik. Anche associando noi stessi a certi componenti e scelte di vita possiamo aumentare le rispettive componenti sottili dentro di noi.

Le tre componenti di base sottili e il nostro stile di vita

Sāttvik Rājasik Tāmasik
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Cibo

Grano, cetrioli, spinaci, zucchero, latte, burro, burro chiarificato (ghee), cannella, mandorle, noci, anacardi Cibi altamente salati, cibi amari, acidi, cibi piccanti e caldi (ad es. tè caldo o caffè bollente),  cipolla, aglio Ortaggi secchi, alimenti refrigerati o surgelati, cibi riscaldati due volte, maleodoranti, stantii, cibi contaminati, a metà cottura (come la carne il che è raro), il cibo crudo, alimenti difficili da digerire, stili alimentari non vegetariani, vini e alcolici
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Colore

Bianco, giallo, blu Rosso, cremiso, Verde, Viola Nero, qualsiasi tonalità di colore che ha una percentuale di nero
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Vestiti (materiale)

Fibra naturale come cotone, seta, vacchetta Pelli di animali Vestiti sinteici come il lycra, il nylon ecc, vestiti strappati, vestiti non stirati
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Musica

Inni scritti dai Santi, musica composta da Santi La musica country, la musica pop, la maggior parte delle canzoni dei film, etc Musica dura, la musica che incoraggia alla violenza e alla droga
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Filmati

Società illuminante per rendere il mondo un posto spirituale migliore o ad un livello mondano Film d’azione, mistero Pornografia, violenza, film Terrore
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Libri

Libri che aumentano la comprensione spirituale, nel senso universale della parola Libri che aumentano le emozioni e l’attaccamento al mondo Libri che incitano la degradazione della Spiritualità, danneggiano la società
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Società e intrattenimento

Cercatori di Dio che praticano la spiritualità secondo i sei principi fondamentali della pratica spirituale Impegni sociali in cui l’argomento di conversazione sono le questioni mondane, affari ecc. girare per i negozi come passatempo Società di tossicodipendenti, feste rave, feste che promuovono qualsiasi tipo di dipendenza, incontri che facilitano il nuocere alla società
Sattva Raja Tama – Le componenti base della creazione

Matrimonio

La crescita spirituale è di scena nel rapporto di coppia, amore spirituale senza aspettative Raccolta di beni terreni, amore mondano con  aspettative Discordia,  sfiducia, violenza e lotta

8. Le tre componenti sottili e i fantasmi (demoni, diavoli, energie negative ecc.)

I fantasmi (demoni, diavoli, energie negative, ecc) sono fondamentalmente predominanti in Raja e Tama. Un fantasma di gerarchia bassa, vale a dire con una forza spirituale sotto il 50% come il fantasma comune, è RajaTama predominante. Un fantasma di gerarchia superiore, cioè con una forza spirituale superiore al 50%, come uno stregone sottile della 6 ° o 7 ° regione dell’Inferno (Patal) è TamaRaja predominante.

I fantasmi RajaTama predominanti frequentano ambienti RajaTama sulla Terra in quanto lì hanno più probabilità di trovare persone RajaTama predominanti. Queste persone sono bersagli ideali per la possessione e la realizzazione dei piani del fantasma sulla Terra. In altre parole, una persona che è prevalentemente tamasik e che ha una predilezione a danneggiare gli altri si espone ad un alto rischio di essere controllata da fantasmi che la usano per danneggiare la società.

Il principio alla base per proteggere se stessi contro un fantasma è quello di aumentare la propria sāttviktā. Poiché i fantasmi sono tamasik, non possono tollerare persone o ambienti altamente sattvik. È per questo motivo che semplicemente non possono possedere un Santo di livello superiore o un Guru.

Consultare l’articolo su ‘Perchè una persona posseduta manifesta la possessione quando in contatto con un elevata influenza sattvik?’

9.  Per riassumere

I punti fondamentali da tenere a mente di questo articolo sono:

  • Tutti noi emettiamo frequenze Sattva, Raja o Tama a seconda di quale sia la componente sottile predominante in noi. Maggiore è la componente Sattva dentro di noi, migliore è la nostra personalità e maggiore è il successo sostenibile e la soddisfazione nella nostra carriera, nelle relazioni umane e nella vita.
  • La componente Sattva può essere aumentata attraverso la pratica spirituale e dissociandosi il più possibile dalle influenze Raja e Tama.
  • Le persone di cui ci circondiamo hanno una forte influenza per aiutarci nella nostra pratica spirituale
  • I fantasmi approfittano degli ambienti e delle persone Tama predominanti per svolgere le loro attività di danneggiamento della società e di riduzione della Rettitudine (Dharma) nel mondo.