Quando i membri di una famiglia muoiono, a seconda della nostra cultura e delle nostre tradizioni, rendiamo omaggio alla loro vita

  • mettendo dei fiori sulla loro tomba,
  • pubblicando buone parole in loro memoria nella sezione necrologica di un giornale o
  • appendendo la foto del defunto nella propria casa.

Tuttavia, tutti questi rituali praticati comunemente non hanno alcun significato nell’aiutare i nostri familiari nell’aldilà e, in effetti, possono anche essere dannosi per loro. Nella tabella sottostante abbiamo fornito l’importanza comparativa di alcuni dei riti e delle pratiche comuni dei discendenti. I dati forniti nella tabella sottostante sono rilevanti per le persone al di sotto del livello spirituale del 40%. Poiché il livello spirituale di una persona comincia ad aumentare oltre il 40%, il beneficio comparativo delle azioni qui sotto può variare. La conoscenza è stata ottenuta attraverso la ricerca spirituale.

Rituale Beneficio comparativo %
Scrittura di un necrologio per il defunto 0%
Ingaggiare piangitrici professioniste Impatto negativo2
Elogi ai funerali 0%
Tenere e / o decorare l’immagine del defunto a casa Impatto negativo
Visitare la tomba e mettervi dei fiori Impatto negativo
Vestirsi di nero per un determinate periodo dopo il funerale 0%
Erigere memoriali in nome del decaduto Impatto negativo
Preghiere per i defunti da parte della famiglia e dei cari 10%
Cantilenare il canto protettivo Shrī Gurudev Datta’1 100%

Note

  1. Il vantaggio finale del cantilenare il canto di Shri Gurudev Datta dipende da vari fattori, come il numero di volte in cui si cantilena per contrastare la gravità del disturbo ancestrale, la regolarità del cantilenamento, la concentrazione mentre si cantilena, l’emozione spirituale e la fede della persona che cantilena, eccetera.
  2. “Impatto negativo” significa che tali pratiche possono legare il corpo sottile di un antenato recentemente defunto emozionalmente alla sua vita precedente sulla Terra. Le energie negative usano questo attaccamento per controllarli e gli impediscono di oltrepassare nell’aldilà. Questo è particolarmente vero per gli antenati defunti di livello spirituale inferiore.

La ricerca spirituale condotta indica che dopo la morte, circa il 60% degli antenati non è in grado di acquisire slancio e di muoversi al di là del piano Terra (Bhūlok) a causa della mancanza di livello spirituale e dei desideri eccessivi. Poiché non riescono a passare, essi risiedono principalmente nelle case di famiglia.

Ci sono molte cose che possiamo fare per aiutare i nostri familiari defunti non appena muoiono e quando sono nell’aldilà. Ci occuperemo delle diverse cose che possiamo fare negli articoli successivi.

1. Il canto spirituale di Shri Gurudev Datta aiuta i nostri familiari defunti nell’aldilà

Per iniziare subito ad aiutare i tuoi antenati, consigliamo di cantilenare il canto di protezione spirituale di ‘Shrī Gurudev Datta’. Fare riferimento all’articolo sul “Che cosa rappresenta il canto protettivo spirituale di Shri Gurudev Datta?“.

2. I nostri familiari deceduti hanno bisogno di aiuto perché il loro corpo e il corpo sottile sono vulnerabili alla morte

Al momento della morte, i gas escretori vengono espulsi dal corpo morto. Questi gas escretori sono gas fisici regolari espulsi dal corpo, come gas misti, etc. Le loro frequenze e vibrazioni sono di natura negativa e, di conseguenza, la componente Tama aumenta nell’ambiente immediato. I fantasmi (demoni, diavoli, energie negative, ecc.) vengono attratti da queste frequenze ed entrano nell’ambiente intorno al corpo morto.

Attaccano il corpo morto, acquisendo il controllo sulle cinque energie vitali e le energie sub-vitali che sono in procinto di essere liberate nell’Universo al momento della morte. Emettono energia nera in forma di fumo sul corpo morto, inglobano e creano un rivestimento nero su di esso. A causa degli attacchi da fantasmi, c’è una trasmissione di frequenze nere nel corpo morto e il cadavere viene caricato di frequenze nere.

Quando il fantasma guadagna il controllo sulle cinque energie vitali e delle energie sub-vitali, trasmette anche flussi d’energia nera per ingannare il corpo sottile. Attira pertanto il corpo sottile del defunto antenato nel suo campo d’attacco. Poi intrappola il corpo sottile nella sua rete di frequenze nere e può creare ostacoli nel suo cammino nell’aldilà. Dopo un po’ di tempo, molti fantasmi attaccano il corpo sottile creando un numero di frequenze nere e portandole sotto il loro totale controllo. In questo modo, i fantasmi acquisiscono sistematicamente il controllo del corpo morto e del corpo sottile dell’antenato defunto.

La scienza spirituale promuove alcuni riti specifici e rituali che devono essere fatti al momento della morte per proteggere il corpo e il corpo sottile dai  potenziali attacchi di fantasmi. In molti casi, le persone non conoscono questi rituali o non sanno come eseguirli correttamente.

3. Come può il canto di ‘Shri Gurudev Datta’ aiutare i familiari defunti?

Di seguito ecco alcuni dei principali vantaggi del ripetere il canto di protezione spirituale di ‘Shri Gurudev Datta

  • Riduce la Raja-Tama: la Divinità Datta è un aspetto di Dio che fornisce slancio ai nostri antenati. Le frequenze impressionanti vengono emesse attraverso il canto di ‘Shri Gurudev Datta’. Queste frequenze riducono la gravità delle frequenze del desiderio presenti intorno al corpo sottile dell’antenato sopravvissuto. Ciò comporta una diminuzione della Raja-Tama nel corpo sottile e quindi riduce la sua pesantezza. Ciò consente al corpo sottile di guadagnare energia per andare avanti nel suo cammino.
  • Guaina protettiva: si forma una guaina protettiva attorno al corpo sottile e al suo corpo fisico effettivo. Questo lo protegge dagli attacchi da fantasmi.
  • Innesca lo slancio: quando l’attaccamento in forma di desideri si riduce, il corpo sottile è in grado di attraversare il piano Terra in un tempo più breve.
  • La spiritualità purifica l’ambiente: grazie al cantilenamento, le particelle della coscienza Divina (Chaitanya) vengono generate nell’atmosfera. Il corpo sottile del membro della famiglia defunto di recente riceve aiuto grazie a queste particelle. Tutte le persone che cantilenano vengono inoltre protette anche dalle frequenze disturbanti presenti nell’atmosfera.
  • Protezione continua: Ripetendo continuamente il canto di ‘Shri Gurudev Datta’ su base giornaliera, ci proteggeremo dalle difficoltà causate dagli antenati. Aiutiamo anche i nostri antenati nell’avventura fornendo loro la necessaria componente Sattva per fare il loro cammino in avanti.

4. Quale dei nostri familiari verrà aiutato dal canto?

L’antenato che si trova maggiormente in difficoltà, otterrà il massimo beneficio e otterrà con priorità l’aiuto spirituale generato dal canto protettivo di ‘Shri Gurudev Datta’.


Nota: Per scaricare il file audio, clicca con il tasto destro sull’immagine e fai clic su “salva collegamento come / salva come