La pratica spiritale individualizzata unicamente della SSRF

1 Introduzione

Nella pratica spirituale esiste una legge fondamentale secondo la quale ci sono tanti percorsi verso Dio quante sono le persone sulla Terra. Questo principio è stato discusso in dettaglio nel tutorial sul 1 Principio di base della pratica spirituale. Siccome ogni persona è diversa, l´SSRF enfatizza che il percorso e la pratica spirituale di ciascuna persona cambino a seconda la natura di base della persona. Tuttavia, sulla nostra pagina login “Fai una domanda” ci viene spesso chiesto “Com’e´ possibile personalizzare la pratica spirituale per ogni ricercatore?”. Inoltre, l´SSRF suggerisce solo 8 passi generici nella pratica spirituale ed alcuni comuni rimedi spirituali come il trattamento con l’acqua salata e il rimedio delle scatole. Come mai può la pratica spirituale essere fatta su misura per un cercatore?

2 I rimedi di guarigione spirituali per alleviare il disagio spirituale

Riguardo al distress spirituale causato da energie negative, il trattamento di guarigione spirituale è generico e differisce dal tipo di distress da energie negative. Proprio come esiste una medicina per la tubercolosi (TB) che funziona per tutti i pazienti affetti da tubercolosi, allo stesso modo ci sono rimedi di guarigione spirituale adatti per certi tipi di distress spirituale. Per esempio, se un’energia negativa usa il Principio Cosmico dell’Etere Assoluto per causare distress a qualcuno, i metodi di guarigione spirituale come il trattamento delle scatole sarebbe quello più appropriato. Alternativamente, se una persona soffre da distress causato da antenati defunti viene raccomandato il cantilenamento di Shri Gurudev Datta.

3 Come si personalizza la pratica spirituale?

Tuttavia, quando si tratta di pratica spirituale, l´SSRF enfatizza che essa deve essere adattata alla natura di base di ogni persona che è diversa dall´altra.

Alcune informazioni base che occorre sapere prima di leggere il resto dell’articolo riguardano il fatto che ogni persona differisce nei seguenti modi:

  1. A livello fisico
  2. A livello psicologico – questo include:
    • Difetti di personalità ed ego di una persona
    • Qualità di una persona
    • Preferenze e avversioni di una persona, ecc.
    • Ostacoli che una persona affronta a causa di situazioni di vita
  3. A livello spirituale ogni persona differisce nei seguenti modi:
    • La proporzione delle tre componenti sottili di base (trigunas)
    • La proporzione dei Cinque Principi Cosmici Assoluti (Panchatattva)
    • Il suo conto dare-e-prendere accumulato in molte nascite (sanchit karma)
    • Il destino con il quale una persona nasce (prārabdha-karma) e che deve subire nella vita corrente
    • Le azioni volontarie (kriyamāṇa-karma) che una persona commetterà durante la sua vita.

Quindi, come fa l´SSRF a personalizzare la pratica spirituale tenendo conto di tutto quanto sopra? Diamo un’occhiata agli 8 passi nella pratica spirituale e vediamo come possono essere altamente individualizzati e personalizzati.

  1. Processo PDR (rimozione dei difetti di personalità): se da una parte possiamo dire che il sistema per rimuovere i difetti di personalità è lo stesso, dall´altra è anche vero che i difetti di personalità di ciascun individuo sono altamente individualizzati e possono essere provocati in una varietà infinita di modi e situazioni. Il processo PDR consente a questo livello la personalizzazione per ogni persona. Attraverso il processo di PDR, ci occupiamo dell´intensità esatta delle impressioni o dei difetti negativi del ricercatore. Esso è concentrato sulle sue situazioni uniche e sui rispettivi errori. Questo aiuta ad annullare le impressioni negative nella mente subcosciente che lui o lei ha coltivato nelle vite precedenti ed aiuta il ricercatore a crescere spiritualmente. Di conseguenza, quando formuliamo autosuggestioni, queste sono specifiche per situazione, cioè non usiamo un’autosuggestione generale uguale per tutti.
  2. Manifestazioni dell`Ego: Anche qui le manifestazioni dell’ego di ogni persona differiscono per intensità e forma. Il processo di eliminazione dell’ego come sistema (proprio come il PDR) consente la personalizzazione secondo le manifestazioni dell’ego dell’individuo. Ad esempio, in alcune persone l´orgoglio può essere causato dalla carriera e dalla ricchezza finanziaria, mentre in altre più dalle proprie capacità oppure dall´orgoglio verso la propria famiglia.
  3. Cantilenamento: nasciamo nella religione più adatta per cominciare la nostra pratica spirituale. Questo è il motivo per cui l´SSRF raccomanda di cantilenare il Nome di Dio seconda la religione di nascita. Dopo i cantilenamenti possono cambiare in base alla necessità del ricercatore e dei tempi in cui viviamo. Alcuni cantilenamenti / mantra sono specificatamente dati al ricercatore per superare i sintomi causati dal distress spirituale.
  4. Satseva: Quando forniamo un ricercatore con satsēvā (Servizio alla Verità Assoluta), prendiamo in considerazione le abilità o il temperamento del ricercatore.  Poiché Dio ha dato a ciascuno di noi qualità, attraverso il satsēvā otteniamo la possibilità di offrire queste stesse qualità a Dio. In tal modo un ricercatore progredisce spiritualmente. Alcuni ricercatori praticano satsēvā creando opere d´arte con il software Photoshop, altri danno lezioni, alcuni nutrono gli altri, alcuni altri scrivono articoli per il sito web, e alcuni sono sacerdoti e svolgono rituali e recitazione di mantra. In questo modo, l’elenco di satsēvās possibili è vasto. Quindi, qui tutti hanno la possibilità di andare verso Dio e di servirLo nel miglior modo possibile.
  5. Satsang: In tutti i nostri satsang e workshop, i ricercatori mostrano il loro impegno per la crescita spirituale e noi investiamo del tempo per dargli una guida specifica basata sulla loro situazione. La guida può anche riguardare il come superare gli ostacoli che si potrebbero incontrare. In una revisione della pratica individuale, la recensione / guida è sempre fatta su misura per il ricercatore.
  6. Sacrificio: Le preferenze e le avversioni di ciascuno sono differenti. Quando un cercatore inizia con la pratica spirituale, deve rinunciare ad alcuni aspetti della vita mondana, al fine di trovare del tempo per fare pratica spirituale. Ad esempio, se una persona è solita guardare la TV per 3 ore al giorno dopo il lavoro, sarà necessario ridurle per fare spazio alla pratica spirituale. Questo è un esempio di sacrificio nel senso di pratica spirituale. In ogni caso, il sacrificio puo´essere differente in base alla situazione del singolo.
  7. Emozione spirituale per Dio: Per quanto riguarda l’emozione spirituale, essa può essere espressa in forme diverse; alcuni possono farlo attraverso la poesia, mentre altri possono farlo attraverso disegni e schizzi, inni, articoli, musica, danza, ecc.
  8. Amore spirituale (Prīti): Sviluppare l’amore spirituale per gli altri che è amore senza aspettative è un passo importante nella pratica spirituale per crescere spiritualmente. Il vero amore per gli altri (dal punto di vista spirituale) è di fatti aiutare le persone a crescere spiritualmente. Di conseguenza, si dovrebbe investire tempo soprattutto nell’aiutare coloro che stanno facendo sforzi per crescere spiritualmente. Persino l’amore Divino di Dio è maggiore verso coloro che fanno sforzi per crescere spiritualmente e che aiutano gli altri a fare lo stesso. Ci sono vari modi in cui si può mostrare amore verso l’altro riguardo all’aiutarlo nella sua crescita spirituale. In base al proprio temperamento, il modo in cui si esprime tale amore cambia. Ad esempio, le persone meno loquaci, possono esprimere il loro amore facendo cose per gli altri. Altri che sono più espressivi, possono esprimere il loro amore fornendo aiuto e supporto ad altri ricercatori nel loro viaggio spirituale attraverso il e offrendo le prospettive corrette. Quando uno cresce nella propria pratica spirituale, si inizia ad assorbire un tipo di amore più Divino ed espansivo che si chiama Priti o amore senza aspettative. Questo tipo di amore si osserva nel linguaggio e nel comportamento dei Santi. Ad esempio, S. S. il dott. Athavale lavora instancabilmente per l’elevazione spirituale per i ricercatori e per tutta l’umanità, senza alcuna attesa.

Basandosi sul destino che una persona deve affrontare nella sua vita, ognuno deve affrontare situazioni diverse. Nel caso di ogni persona l’intensità di una situazione simile varierà a seconda del suo livello spirituale e della sua tolleranza al distress. Se un ricercatore soffre di distress causato da energie negative, esso avrà bisogno di un livello diverso di cura poiché l’energia negativa cercherà e complicherà sempre delle cose per il ricercatore. Anche in questo caso, la guida su come trattare una situazione come un ricercatore deve essere personalizzata in base alla capacità dell’individuo. Come si può vedere esiste un numero infinito di modi in cui ognuno di questi aspetti della pratica spirituale possono essere rapidamente sviluppati basandosi su un singolo ricercatore. Per questa ragione l´SSRF ha raccomandato questi passi nella pratica spirituale e offre anche satsangs online gratuiti per aiutare i ricercatori nel loro viaggio spirituale e per superare gli ostacoli nella pratica spirituale.