Disfare i beni del defunto

Dopo che una persona amata muore, molte persone non sono sicure di cosa fare con i loro beni. Lo scopo di questo articolo è quello di fornire una guida ai parenti sopravvissuti.

A livello di principio, possiamo tenere a mente alcune cose. Le azioni che facciamo con gli oggetti dei defunti devono aiutarli a ridurre i loro attaccamenti e a muoversi nella loro vita dopo-vita.

Le vibrazioni della morte restano nei beni che lasciano dietro. La morte di una persona significa un aumento della sottile componente Tama di base nell’ambiente. Se esiste una malattia associata che porta alla morte, la sottile componente di base di tama viene ulteriormente accentuata. Oltre a questo, se la persona soffriva di distress da fantasmi (demoni, diavoli, energie negative, ecc.) prima, al momento della morte o dopo, la persona che usa gli oggetti della persona defunta rischia di subire una corrispondente quantità di sofferenza .

Quelle che seguono sono alcune delle cose che si possono fare dopo che un parente muore per aiutare la persona morta a rompere il suo attaccamento ai suoi beni e per proteggersi dall’effetto disturbante delle sottili frequenze di base Tama emanate dalle cose.

  1. È meglio bruciare i vestiti indossati dalla persona al momento della sua morte e al tempo della sua cremazione / sepoltura in quanto sono più colpiti dalle sottili frequenze Tama. Le ceneri possono essere immerse in mare.
  2. Spruzzare dell’acqua Santa (cioè acqua e cenere Sacra) in tutta la stanza in cui è avvenuta la morte. Ciò contribuirà a ridurre la componente tama generata nell’atmosfera al momento della morte.
  3. Tutta la famiglia può cantilenare il canto spirituale di ‘Shrī Gurudev Datta’. Il canto può anche essere riprodotto continuamente a basso volume nella stanza della persona deceduta. Continuando a far suonare il canto di ‘Shri Gurudeva Datta’ per circa un anno, i locali vengono purificati e il corpo sottile del parente defunto acquista slancio nel suo cammino in avanti nell’aldilà.
  4.  Per quanto riguarda gli oggetti a cui la persona defunta era molto attaccata, è meglio donarli ad un’organizzazione spirituale meritevole. Donarli a tali organizzazioni spirituali, rende funzionale la decisione di Dio. Le vibrazioni della persona morta nei suoi beni vengono distrutte e il corpo sottile guadagna slancio nel suo viaggio dopo la morte. Questo perché si maturano dei meriti grazie alla donazione ai meritevoli. Per “meritevoli”, si intendono quelle organizzazioni che aiutano la gente a realizzare il loro vero scopo spirituale nella vita.
  5. Per quanto riguarda gli oggetti a cui la persona defunta non era molto attaccata, i membri della famiglia possono usarli dopo un periodo di sei mesi entro il quale le vibrazioni della morte vengono rimosse a causa della purificazione dovuta al canto spirituale.
  6.  Le foto degli antenati defunti dovrebbero essere tolte da casa. Tenere immagini di parenti morti in casa alimenta il loro attaccamento per la loro precedente vita terrena e la loro precedente famiglia. Ciò, a sua volta, impedisce il loro progresso nel cammino spirituale. In alcuni casi rende l’antenato defunto legato alla loro casa.
  7. Se si è a conoscenza della volontà della persona morta, si dovrebbe onorarla affinché i suoi desideri non rimangano inesauditi.

L’importanza del mettere in pratica i passaggi di cui sopra rappresenta uno dei fattori decisivi in cui la persona sopravvissuta può favorire il passaggio o il blocco nella regione terrestre. Per la nostra completa protezione, si suggerisce una pratica spirituale regolare che si attenga ai sei principi fondamentali della pratica spirituale.

Datta chant
Nota: Per scaricare il file audio, clicca con il tasto destro sull’immagine e fai clic su “salva collegamento come / salva come”

Datta photos