L’effetto delle varie posizioni assunte durante il sonno

1. Introduzione

Ognuno di noi vorrebbe sapere qual’é la posizione migliore da assumere durante il sonno per potersi alzare ben riposati al mattino. Una serie di fattori sono coinvolti circa il dormire bene. Uno dei fattori è la posizione in cui dormiamo. Abbiamo tutti una tipica posizione nel sonno per la quale ci sentiamo a nostro agio dormendo. Siamo consapevoli del fatto che ci sono implicazioni della nostra posizione nel sonno dal punto di vista della salute fisica. Inoltre ci sono molte spiegazioni psicologiche sugli effetti delle posizioni del sonno. In questo articolo spiegheremo come dormire bene da una prospettiva spirituale. Ci concentreremo su quale sia la migliore posizione per dormire bene e perché. Spiegheremo cosa accade effettivamente nella dimensione sottile per ciascuna posizione assunta, in modo da prendere una decisione consapevole su come poter dormire bene e quale è la posizione nel sonno per ottenerla.

In prima battuta dobbiamo capire che:

  • Da una prospettiva spirituale, il sonno è fondamentalmente uno stato legato alla componente sottile di base Tama. Ciò significa che, durante il sonno, la componente sottile Tama aumenta nel nostro corpo.
  • Inoltre, poiché la nostra pratica spirituale è minima durante il sonno, siamo spiritualmente più vulnerabili in quello stato. Di conseguenza, quando dormiamo, siamo più suscettibili agli attacchi di fantasmi (demoni, diavoli, energie negative, ecc.)

Diventa, inoltre importante comprendere le fondamenta del sistema energetico Kunḍalinī del corpo.

Il Kundalini è il sistema di energia spirituale intrinseco del corpo. È costituito da 7 centri principali o chakra, 3 canali principali – il canale del Sole (canale destro o Pingalānāḍī), il canale della Luna (canale sinistro o Iḍānāḍī) e il canale Centrale (Sushumnanāḍī) e gli innumerevoli canali e condotti

Lo schema qui sotto offre una rappresentazione del sistema energetico Kundalini nell’essere umano.

Si prega inoltre di fare riferimento al diagramma dei chakra in relazione al corpo fisico

L’energia necessaria alle funzioni corporee e mentali scorre attraverso i canali del Sole e della Luna. L’energia che scorre attraverso il canale Centrale è legata alla crescita spirituale.

Il canale del Sole è Raja predominante, mentre il canale della Luna è Sattva predominante. L’energia scorre alternativamente attraverso l’Ida e Pingala. Questo cambio avviene ogni 3-4 minuti. Anche se il flusso di energia cambia così spesso, poiché Ida e Pingala attraversano i due lati del corpo, entrambe le parti del corpo ricevono un’adeguata energia per ogni tipo. Ciò mantiene l’equilibrio tra i due tipi di flussi di energia.

Durante il passaggio dal canale del Sole a quello della Luna, il canale Centrale viene attivato brevemente per 1-2 secondi nelle persone con livelli spirituali inferiori. Questo è trascurabile dal punto di vista del beneficio associato ad un’attivazione del Canale Centrale. Con un aumento del livello spirituale, aumenta la durata dell’attivazione del canale Centrale. Sopra al livello spirituale del 55%, la durata dell’attivazione è oltre 1-2 minuti. Quando dura così a lungo, allora si può parlare di benefici in termini di crescita spirituale.

L’attivazione dei canali dipende anche dalla posizione del sonno. Viene attivato prevalentemente il canale opposto al lato su cui dormiamo. Quando si dorme sulla schiena, il canale Centrale viene attivato nelle persone con livello spirituale superiore al 55%. Nelle persone al di sotto di questo livello, non viene attivato alcun canale.

L’attivazione del canale del Sole e della Luna può anche avvenire in base ai bisogni del corpo. Ad esempio, dopo i  pasti, viene prevalentemente attivato il canale del Sole per facilitare la digestione del cibo.

Anche quando vi è un’aumento delle emozioni, viene attivato il canale del Sole. Quando le emozioni si affievoliscono, si attiva il canale della Luna. Tuttavia, quando si verificano rapidi e frequenti cambiamenti emotivi vi è un rapido e irregolare spostamento dell’attivazione dei due canali in quanto il canale del Sole rimane prevalentemente attivo. Di conseguenza, vi è uno squilibrio nei due tipi di flussi di energia (Raja e Sattva). In una persona emozionale, questo rapido cambiamento continua anche nel sonno, nella mente sub-conscia. Questo perché le impressioni nella mente sub-conscia sono attive anche nel sonno.

Fare riferimento al tutorial – La natura spirituale della mente.

2. Posizione da sonno 1 – dormire supini (a pancia in su)

    • Quando dormiamo supini, la chētanā (l’aspetto di coscienza Divina che governa il funzionamento della mente e del corpo) nelle cellule del nostro corpo diventa immanifesta ed inattiva
Chetana è quella parte di Coscienza Divina che governa le funzioni fisiche e mentali ed attiva anche le cinque energie vitali nel corpo.
  • Il nostro corpo è più esposto alla Regione dell’Inferno (Pātāl), poiché una parte importante del corpo è rivolta verso il pavimento.

A causa dell’effetto combinato dei due suddetti fattori, le cellule del corpo non sono in grado di respingere gli attacchi delle vibrazioni di distress provenienti dalla regione dell’Inferno.

Livello Spirituale: Considerando che il livello Spirituale di una persona realizzata in Dio è pari al 100%, allora il livello spirituale medio delle persone d`oggi è del 20%. Oltre il 90% della popolazione mondiale si trova al di sotto del 35%. Il livello spirituale minimo per essere considerati Santi è pari al 70%.

Tuttavia, l’effetto di questa posizione del sonno differisce in base al livello spirituale della persona.

Scenario 1: Livello spirituale inferiore al 55%

Un livello spirituale del 55% rappresenta un traguardo importante nel percorso spirituale di una persona. Si tratta del momento in cui un cercatore raggiunge un progresso tale da essere maturo abbastanza per divenire discepolo di un Maestro Spirituale (Guru).

Per una persona al di sotto del livello spirituale del 55%, l’estensione delle sue emozioni è piuttosto alta rispetto alla sua emozione spirituale (bhāv). Per questo avvengono frequenti e rapide oscillazioni tra i canali. Pertanto c’è uno squilibrio costante nei flussi di energia dai canali Sole e Luna del sistema energetico Kundalini.

Come spiegato in precedenza, quando una persona al di sotto del livello spirituale del 55% assume una posizione supina nel sonno, il suo canale Centrale non viene attivato. Inoltre, a causa della sua natura emotiva, c’è uno squilibrio di flusso di energia nel corpo. Lo squilibrio tra i due flussi del canale del Sole e della Luna può determinare un rapido trasferimento delle componenti sottili Raja-Tama dall’atmosfera circostante al corpo. Quando avviene un aumento delle componenti Raja-Tama di base, la persona corre un rischio maggiore di venire attaccata dalle vibrazioni distruttive delle Regioni dell’Inferno. Tuttavia, una volta che una persona sia progredita spiritualmente a livello di emozione spirituale non manifesta, essa è in grado di controllare i flussi energetici. Ma fino a quel momento, è meglio evitare di dormire sulla schiena, in quanto sussiste la massima esposizione del corpo al suolo, e quindi alle Regioni dell’Inferno.

Rimedio: se per qualche motivo avessimo bisogno di dormire supini, il distress può essere ridotto utilizzando rimedi spirituali come l’accendere un bastoncino di incenso sāttvik, quale quello di SSRF, vicino al letto prima di andare a dormire, tenere una foto di Dio sotto il cuscino, attraverso la purificazione spirituale della camera da letto, specialmente vicino al letto, oppure tenere a basso volume per tutta la notte il canto del Nome di Dio, ecc.

Scenario 2: Livello spirituale superiore al 55%

Un intelletto sāttvik è caratterizzato dalla predominanza della componente di base sottile sattva ottenuta attraverso la pratica spirituale. Esso non è impiegato per scopi terreni ma al servizio di Dio e alla crescita spirituale. Finché non si possiede un intelletto sāttvik, è molto difficile comprendere il significato implicito dei Testi Sacri.

Quando una persona ad un livello spirituale superiore al 55% dorme supina, viene attivato il canale Centrale del sistema Kundalini. L’emozione spirituale di questa persona è abbastanza alta, mentre l’influenza delle emozioni è abbastanza ridotta. Quando si è ad un livello spirituale sopra al 55%, si raggiunge il controllo sul flusso della componente sottile Raja-Tama nel corpo secondo la necessità. Questo accade a livello di emozione spirituale non manifesta, poiché si inizia a funzionare sempre  di più a livello di Energia dell’Anima (ātma-shakti). Ciò è opposto al livello di Energia della Mente (manaha-shakti) che si applica nel caso di persone al di sotto del livello spirituale del 55%. L’energia dell’Anima mantiene l’equilibrio tra i canali del Sole e della Luna nel sistema Kundalini.

Di seguito viene riportato un disegno basato sulla conoscenza sottile, sugli effetti del dormire supini in persone ad un livello spirituale superiore al 55%

L’effetto delle varie posizioni assunte durante il sonno

3. Posizione da sonno numero 2 – posizione prona (a pancia in giù)

L’effetto delle varie posizioni assunte durante il sonno

Quando una persona dorme a pancia in giù, genera una pressione sull’addome. Questa pressione induce il flusso dei gas escretori sottili verso il basso negli spazi addominali. A volte quando i gas escretori sottili sono in gran quantità nel petto, essi si muovono anche verso l’alto e tendono ad  uscire dal corpo attraverso il naso e la bocca. Durante il corso di questa dissipazione, il corpo è altamente sensibile ad assorbire le frequenze delle componenti sottili Raja-Tama dall’ambiente esterno. Quando si dorme in questa posizione, i movimenti degli organi vengono rallentati e gli spazi attorno ad essi vengono attivati ​​dalla pressione dei gas escretori sottili. Come conseguenza, il processo di escrezione dei gas sottili dagli organi ed il riempimento degli spazi tra gli organi viene accelerato. Durante tale processo, il  corpo diviene ipersensibile alla trasmissione delle componenti sottili Raja-Tama. Di conseguenza, la persona diviene vulnerabile agli attacchi di fantasmi provenienti dall’ambiente e dalle Regioni dell’Inferno.

Di seguito viene riportato un disegno basato sulla conoscenza sottile circa gli effetti del dormire proni.

L’effetto delle varie posizioni assunte durante il sonno

4. Posizione da sonno numero 3 – dormire di lato

 

 

 

 

 

Quando una persona dorme sul fianco, sono attivati in prevalenza i canali del Sole o della Luna del sistema Kundalini.

Di seguito viene riportato un disegno basato sulla conoscenza sottile, circa gli effetti del dormire sul lato destro.

  • Il canale della Luna viene attivato quando una persona dorme sul lato destro.

Di seguito viene riportato un disegno basato sulla conoscenza sottile circa gli effetti del dormire sul lato sinistro.

  • Il canale del Sole viene attivato quando una persona dorme sul lato sinistro, quindi questa è considerata la posizione migliore per dormire.

Quando i canali del Sole e della Luna sono attivi, la chetana nelle cellule del corpo rimane attivata. Di conseguenza, c’è un livello inferiore della componente sottile di base Tama e la chetana aiuta anche a combattere gli attacchi dei fantasmi.

5. Sommario

Da un punto di vista spirituale, a meno di essere ad un livello superiore al 55%, la posizione migliore per dormire è quella sul lato sinistro.