Effetti e benefici del mangiare cibo vegetariano vs mangiare carne

Riassunto: Sono disponibili molti studi comparativi sui benefici del cibo vegetariano e del non consumo di carne. Questo articolo mette in luce i benefici e gli effetti a livello spirituale del mangiare carne e/o cibo vegetariano. Presentiamo il nostro studio utilizzando il metodo elettrosomatografico con l’aiuto di una macchina biofeedback, DDFAO, evidenziando come il mangiare carne e cibo vegetariano agiscano sui chakrā Kunḍalinī dei ricercatori spirituali affetti o meno da disagio di energie negative.
Investigatore principale: Dr. Nandini Samant, MBBS, DPM

Si prega di leggere il nostro articolo Introduzione alla ricerca spirituale utilizzando la tecnica di scansione elettrosomatografica prima di leggere quello seguente, per comprenderlo meglio.

Tavola dei contenuti

1. Introduzione

Da tempo immemorabile, il cibo vegetariano è stato sostenuto come complementare alla pratica spirituale. In questo esperimento abbiamo studiato gli effetti ed i benefici del consumo di cibo vegetariano rispetto alla carne sui chakra Kundalini dei ricercatori spirituali con e senza stress spirituale da energie negative. I chakra Kundalini sono i centri dell’energia sottile richiesta per il funzionamento delle varie componenti del corpo fisico,  mentale ed intellettuale

2. Dettagli dell’esperimento

2.1 Periodo dell’esperimento

Dal 4 Gennaio 2009 al 22 Febbraio 2009

2.2 Fascia di età dei soggetti

Da 21 a 56 anni 

2.3 Metodologia

Si prega di fare riferimento al nostro articolo Introduzione alla ricerca spirituale utilizzando la tecnica di scansione elettrosomatografica per i dettagli sulla metodologia.

In questo esperimento, dopo aver registrato la lettura di base, abbiamo prima invitato i soggetti a consumare carne. Quindi sono state effettuate letture ad intervalli di 1-4 ore fino a che sono tornate a quella di riferimento e quindi l’esperimento è stato concluso.

Dopo aver acquisito una nuova lettura di base, i soggetti sono stati invitati a consumare cibo vegetariano ed il processo di cui sopra è stato ripetuto fino a quando è stato raggiunto lo stato di partenza.

3. Osservazioni sugli effetti del consumo di carne rispetto al cibo vegetariano

Effetto del consumo di carne e cibo vegetariano

Nome del ricercatore spirituale

Attività dei 4 chakra superiori

Attività dei 3 chakra inferiori

Dopo aver mangiato carne

Dopo aver mangiato cibo vegetariano

Dopo aver mangiato carne

Dopo aver mangiato cibo vegetariano

Soggetti non affetti da energie negative

Sig. AM

Migliorata

Migliorata

Ridotto

Ridotto

Sig. CV

Migliorata

Migliorata

Ridotto

Ridotto

Sig. MG

Migliorata

Ridotto

Ridotto

Migliorata

Sig. MK

Migliorata

Migliorata

Ridotto

Ridotto

Signora BP

Ridotto

Ridotto

Ridotto

Ridotto

Totale

Migliorata

4

3

0

1

Reduced

1

2

5

4

Soggetti affetti da energie negative

Sig. AK

Migliorata

Migliorata

Ridotto

Migliorata

Signora AM

Migliorata

Ridotto

Ridotto

Ridotto

Sig. AnK

Migliorata

Ridotto

Ridotto

Ridotto

Signora CG

Migliorata

Ridotto

Migliorata

Migliorata

Sig. DG

Migliorata

Migliorata

Ridotto

Ridotto

Total

Migliorata

5

2

1

2

Ridotto

0

3

4

3

 

Durata dell’effetto dell’assunzione di carne / cibo vegetariano

Nomi dei ricercatori spirituali

Effetto del consumo di carne

Effetto del consumo di

cibo vegetariano

Soggetti non affetti da energie negative

Sig. AM

18 hr. 18 min.

25 hr. 13 min.

Sig. CV

26 hr. 56 min.

44 hr. 31 min.

Sig. MG

6 hr. 22 min.

3 hr. 24 min.

Sig. MK

6 hr. 45 min.

2 hr. 45 min.

Sig.ra. BP

4 hr. 15 min.

20 hr. 13 min.

Soggetti affetti da energie negative

Sig. AK

4 hr. 40 min.

21 hr. 20 min.

Sig.ra. AM

2 hr. 20 min.

31 hr. 10 min.

Sig. AnK

5 hr. 10 min.

3 hr. 16 min.

Sig.ra. CG

4 hr. 35 min.

20 hr. 15 min.

Sig. DG

22 hr. 45 min.

2 hr. 41 min.

 

Durata minima e massima dell’effetto del cibo vegetariano / non-vegetariano
Tempo Consumo di cibo non-vegetariano Consumo di cibo vegetariano
Soggetti non affetti da energie negative Durata minima 4 hr. 15 min. 2 hr. 45 min.
Durata massima 26 hr. 56 min. 4 hr. 31 min.
Soggetti affetti da energie negative Durata minima 2 hr.20 min. 2 hr. 41 min.
Durata massima 22 hr. 45 min. 31 hr. 10 min.

Di seguito il riassunto delle nostre osservazioni.

3.1 Effetto del consumo di carne sull’attività dei chakra Kundalini

3.1.1 Effetto sull’attività dei quattro chakra superiori

  • L’80% dei soggetti senza stress da energie negative ha mostrato un miglioramento
  • Il 100% dei soggetti con stress da energie negative ha mostrato un miglioramento

3.1.2 Effetto sull’attività dei tre chakra inferiori

  • Lo 0% dei soggetti senza stress da energie negative ha mostrato un miglioramento
  • Il 20% dei soggetti con stress da energie negative ha mostrato un miglioramento

3.2 Effetto del consumo di cibo vegetariano sull’attività dei chakra Kundalini

3.2.1 Effetto sull’attività dei quattro chakra superiori

  • Il 60% dei soggetti senza stress da energie negative ha mostrato un miglioramento
  • Il 40% dei soggetti con stress da energie negative ha mostrato un miglioramento

3.2.2 Effetto sull’attività dei tre chakra inferiori

  • Il 20% dei soggetti senza stress da energie negative ha mostrato un miglioramento
  • Il 40% dei soggetti con stress da energie negative ha mostrato un miglioramento

3.3 Duarata dell’effetto del consumo di carne sull’attività dei chakra Kundalini

3.3.1 Periodo minimo

  • 4 ore 15 minuti per i soggetti senza stress da energia negative
  • 2 ore 20 minuti per i soggetti con stress da energia negative

3.3.2 Periodo massimo

  • 26 ore 56 minuti per i soggetti senza stress da energia negative
  • 22 ore 45 minuti per i soggetti con stress da energia negative

3.4  Durata dell’effetto del cibo vegetariano sull’attività dei chakra Kundalini

3.4.1 Periodo minimo

  • 2 ore 45 minuti per i soggetti senza stress da energia negative
  • 2 ore 41 minuti per i soggetti con stress da energia negative

3.4.2 Periodo massimo

  • 44 ore 31 minuti per i soggetti senza stress da energia negative
  • 31 ore 10 minuti per i soggetti con stress da energia negative

4.1 Miglioramento dell’attività dei quattro chakra superiori grazie all’assorbimento della componente Sattva del cibo vegetariano, rendendo l’individuo maggiormente sattvik

Quesito: Dopo aver mangiato cibo vegetariano, le letture del DDFAO corrispondenti ai chakra Kundalini registravano un miglioramento dell’attività dei quattro chakra superiori in 3 su 5, cioè il 60% dei soggetti senza stress da energie negative e 2 su 5 , cioè il 40% dei soggetti con disagio da energie negativo. Qual è stata la vera ragione, a livello sottile, alla base di questo miglioramento?

Risposta basata sulla conoscenza sottile:

1.Il cibo vegetariano è sāttvik. 

Si prega di fare riferimento al disegno riportato qui sotto, basato sulla conoscenza sensibile della Sig.ra Yoya Vallee

Effetti e benefici del mangiare cibo vegetariano vs mangiare carne

Il contatto con le vibrazioni sattvik generate dal cibo vegetariano ha attivato le cinque energie vitali nel corpo migliorando il funzionamento della Chetana (quell’aspetto della coscienza Divina che governa il funzionamento della mente e del corpo). Come conseguenza, la componente Sattva si diffonde rapidamente attraverso il corpo di questi soggetti.

2. Poiché i chakra superiori sono più sensibili alla componente Sattva rispetto ai chakra inferiori, questa viene assorbita in breve tempo. Nei soggetti senza stress da energie negative c’è stato un aumento immediato della componente Sattva, non essendoci alcuna resistenza a questo processo di assorbimento. Questo ha attivato i chakra superiori, come registrato dal miglioramento delle letture sperimentali. Ciò dimostra l’importanza del mangiare cibo sattvik.

3. Per i soggetti affetti da energie negative, l’attività ridotta dei chakra prima di mangiare cibo vegetariano era dovuta all’accumulo di energia negativa. La componente Sattva del cibo vegetariano ha ridotto il contenuto di energia negativa Raja-Tama nei chakra, migliorandone così l’attività.

4.2 Miglioramento dell’attività dei tre chakra inferiori nei ricercatori spirituali praticanti il Karmayoga dopo aver mangiato cibo vegetariano

Quesito: dopo aver mangiato cibo vegetariano, 1 su 5, cioè il 20% dei soggetti senza disagio da energie negative e 2 su 5, cioè il 40% dei soggetti con disagio da energie negative ha registrato un miglioramento dell’attività dei 3 chakra inferiori. Perché questa attività è migliorata?

Risposta basata sulla conoscenza sottile: i vari chakra mostrano un’attività specifica in funzione dell’inclinazione individuale verso una certa pratica spirituale. Nel caso di individui con un temperamento più incline al Sentiero spirituale del Rigore Intenzionale (Haṭhayoga), il Sentiero dell’Azione (Karmayoga) e il Sentiero del trasferimento dell’energia spirituale (Shaktipātyoga), i chakra inferiori risultano essere più attivi. I soggetti a cui si riferiva il paragrafo qui sopra, rientrano in questa categoria. Quindi, dopo aver mangiato cibo vegetariano e conseguente assorbimento di onde sattvik, venne riscontrato un cambiamento significativo nei chakra inferiori.

4.3 Scienza spirituale riguardo l’attività ridotta dei quattro chakra superiori alla quinta lettura dopo assunzione di cibo vegetariano in soggetto non affetto da energie negative

Quesito: In un ricercatore spirituale – Mr. CV – non affetto da energie negative, dopo aver mangiato cibo vegetariano e fino al raggiungimento dei valori di base vennero effettuate   un totale di nove letture. Tutte le rilevazioni dimostrarono una tendenza all’aumento dell’attività dei quattro chakra superiori, ad eccezione della quinta in cui l’attività si mostrò ridotta. Qual’ è la ragione di questa osservazione?

Risposta basata sulla conoscenza sottile: Il ricercatore stava emanando vibrazioni positive, il che indicava che il corpo assimilava elevate quantità di componente Sattva dal cibo vegetariano. Ciò si rifletteva coerentemente in una migliorata attività dei quattro chakra superiori. Se più componenti Sattva vengono aggiunte ad un chakra che è già sattvik, il chakra emana ulteriormente componente Sattva. Questo è ciò che è successo a questo ricercatore. Avendo ricevuto ulteriormente Sattva dal cibo vegetariano, i suoi quattro chakra superiori hanno mostrato un attività crescente. 

La quinta rilevazione mostrava invece un’attività ridotta – Se la componente Sattva viene rapidamente assimilata in un chakra, allora il chakra progredisce oltre le tre componenti sottili (triguṇ̣ās) e passa dalla forma materializzata (saguṇ) a quella non materializzata (nirguṇ), che è la forma inattiva. Questo è ciò che è successo al ricercatore. L’assorbimento di una alta componente Sattva dal cibo vegetariano ha portato i quattro chakra superiori a raggiungere la forma non materializzata, quindi registrata dal DDFAO come riduzione dell’attività

Quando l’effetto della componente Sattva del cibo vegetariano iniziò a ridursi, i quattro chakra superiori variarono dallo stato non-materializzato a quello materializzato. Ciò è stato registrato dalla strumentazione come un aumento dell’attività dei quattro chakra superiori.

4.4 Scienza spirituale sul cibo vegetariano come rimedio di guarigione spirituale

Quesito: In un soggetto affetto da energie negative si registrò una significativa diminuzione dell’attività dei quattro chakra superiori, mentre i tre chakra inferiori non mostrarono variazioni rilevanti nelle 9 ore e 35 minuti seguenti l’assunzione di cibo vegetariano. Qual è la ragione di questa osservazione?

Risposta basata sulla conoscenza sottile: in questo soggetto le energie negative di alto livello (māntriks) hanno posto dei centri di energia negativa nei quattro chakra superiori. Poiché il cibo vegetariano è sattvik, ciò ha comportato un aumento della componente Sattva nel corpo del soggetto ed al contempo ad una diminuzione della capacità dei centri negativi dei quattro chakra superiori. Ciò è stato rilevato dall’apparecchiatura DDFAO come attività ridotta dei chakra. In altre parole, il cibo vegetariano ha agito come rimedio di guarigione spirituale causando la riduzione dei centri di energia negativa creati dai mantriks per emanare energia nera.

Siccome i mantriks hanno accumulato energia negativa nei quattro chakra superiori, la componente Sattva del cibo vegetariano è stata veicolata al fine di combattere le vibrazioni negative in quei chakra e dunque i tre inferiori non hanno mostrato alcun cambiamento.

4.5 Scienza spirituale riguardo la maggiore attività dei quattro chakra superiori in ricercatori affetti / non affetti da energie negative dopo aver assunto carne

Quesito: dopo aver mangiato carne, in 4 su 5 ricercatori non affetti da energie negative (cioè l’80%) e per tutti e 5 i soggetti affetti da energie negative (cioè il 100%) si è rilevata una migliore attività dei 4 chakra superiori. Qual è la ragione alla base di questo?

Risposta basata sulla conoscenza sottile: nella carne è predominante la componente Tama.

Si prega di fare riferimento al disegno qui sotto riportato, basato sulla conoscenza extrasensoriale della Sig.ra Yoya Vallee

Effetti e benefici del mangiare cibo vegetariano vs mangiare carne

I chakra superiori rispondono più rapidamente alla componente tāmasik, sia in modo positivo che negativo.

  1. In ricercatori non affetti da energie negative, l’attività dei 4 chakra superiori cresce dopo aver mangiato carne. Questo perché i chakra si attivano per combattere le vibrazioni negative introdotte dalla carne, come evidenziato dalle registrazioni dall’apparecchiatura.
  2. In ricercatori affetti da energie negative si è avuto lo stesso risultato, ma la causa di base è esattamente l’opposta. I centri di energia negativa posti da entità di alto livello (māntriks) nei quattro chakra superiori si sono attivati ​​per assorbire la componente Tama della carne, come registrato dall’apparecchiatura con l’incremento di attività.

4.6 L’efficacia di elementi sattvik e tamasik sui chakra dipende dal grado di disagio spirituale

Quesito: La sig.ra AM affetta da energie negative ha impiegato 2 ore e 20 minuti per tornare al livello di base dopo aver assunto carne e 31 ore e 10 minuti per tornare allo stesso dopo aver assunto cibo vegetariano. Il signor DG, anche lui affetto da energie negative, ha impiegato 22 ore per tornare al livello di base dopo aver assunto carne e 2 ore e 41 minuti per raggiungere il livello base dopo aver assunto cibo vegetariano. Qual è il motivo di questa differenza?

Risposta basata sulla conoscenza sottile: Se la sofferenza spirituale causata da entità negative è relativamente contenuta, l’effetto degli elementi tamasik permane per un tempo relativamente breve mentre l’effetto di sostanze sattvik viene immagazzinato con una durata maggiore. Questi individui sono in grado di combattere meglio la componente Tama degli elementi tamasik e di mantenere più a lungo la componente Sattva.

Se il disagio spirituale è consistente, la componente Tama introdotta da sostanze tamasik viene immagazzinata nel corpo e la componente Sattva di sostanze sattvik viene usata per combattere l’energia negativa. Per questo motivo l’effetto positivo degli elementi sattvik è di breve durata. Nel caso di Mr. DG, l’effetto sattvik del cibo vegetariano è stato di breve durata  (2 ore e 41 minuti), questo perché’ il ricercatore ha un grave disagio spirituale, mentre l’effetto negativo della componente Tama è durato più a lungo (22 ore).

La signora AM ha un disagio spirituale inferiore rispetto al signor DG. Quindi l’effetto negativo della carne è durato per un periodo piu’ breve rispetto a quello positivo del cibo vegetariano, mantenuto piu’ a lungo.

4.7 L’efficacia e la durata di elementi sattvik tamasik dipende dalla presenza o meno di energie negative e dal livello spirituale della persona

Quesito: In questo esperimento, il signor CV ha impiegato 26 ore e 56 minuti per tornare al livello di base dopo aver mangiato carne e 44 ore e 31 minuti dopo aver assunto cibo vegetariano. Il signor MK ha impiegato 6 ore e 45 minuti dopo aver mangiato carne e 2 ore e 25 minuti dopo il cibo vegetariano. Qual è la ragione delle diverse tempistiche per questi soggetti non affetti da energie negative?

Risposta basata sulla conoscenza sottile:

  1. L’efficacia e la durata di elementi sattvik e tamasik sui chakra dipende dal fatto che il ricercatore abbia o meno un disagio spirituale da energie negative: il sig. CV non è affetto da energie negative, quindi possiede una maggiore componente Sattva . Aumentandola ulteriormente dopo aver assunto cibo sattvik vegetariano, essa permane per un tempo più lungo. La carne tamasik ha ridotto la sua sattvikta in una certa misura. Tuttavia, a causa della natura sattvik di questo individuo, il livello di base, dopo il consumo di carne, è stato raggiunto in un tempo inferiore rispetto a quello del cibo vegetariano. Ciò significa che l’effetto della componente sattvik si è mantenuto più a lungo rispetto a quello della componente tamasik.
  2. L’efficacia e la durata di elementi sattvik e tamasik sui chakra dipende anche dal livello spirituale: nel caso di Mr. CV è stata osservato un effetto prolungato sia del cibo vegetariano che non, mentre sul signor MK gli stessi sono stati di breve durata. Questo perché il livello spirituale di Mr. MK è del 62%, mentre il livello spirituale di Mr. CV è del 51%. Una volta che il livello spirituale di un ricercatore supera il 60%, avviene la dissoluzione della sua mente. Quindi gli aspetti grossolani quotidiani come mangiare e bere, vestirsi, etc. hanno un effetto limitato sulla mente ed anche la loro durata è di minor rilevanza.

4.8 I chakra superiori rispondono prevalentemente in individui di tipo intellettivo

Quesito: le tre letture prese su Mr. AnK, moderatamente affetto da energie negative, nell’intervallo di 3 ore e 45 minuti dopo aver mangiato carne hanno mostrato un significativo aumento dell’attività dei quattro chakra superiori. L’ultima lettura effettuata a 5 ore e 10 minuti ha mostrato una significativa riduzione della loro attività. Tuttavia, i suoi tre chakra inferiori mostravano costantemente una riduzione della propria attività. Qual è la ragione di questo fenomeno?

Risposta basata sulla conoscenza sottile: Questo ricercatore ha un lieve disagio spirituale da energie negative. I quattro chakra superiori agiscono a livello dell’intelletto, mentre i tre chakra inferiori sono associati prevalentemente all’attività del corpo materiale, quindi legati alla mente. Se l’individuo è di natura intellettuale, allora i quattro chakra superiori reagiscono prontamente all’esposizione da qualsiasi stimolo. Questo è ciò che è successo al ricercatore. Quando esposto alla componente Tama della carne, i suoi quattro chakra superiori hanno cercato subito di combatterla. Ciò è stato registrato dagli strumenti come un aumento della loro attività. Con il perdurare di questa battaglia, l’effetto si è propagato a tutto il corpo ed infine i chakra superiori ed inferiori sono diventati inattivi.

4.9 Risposta rapida dei chakra di un ricercatore non affetto da energie negative alle vibrazioni positive / negative ed effetto sugli stessi in maniera proporzionale

Quesito: Le prime cinque rivelazioni su un ricercatore dopo che aveva consumato della carne, hanno mostrato un’attività sostanzialmente superiore dei quattro chakra superiori. Le successive tre rilevazioni hanno mostrato un’attività ridotta, mentre le ultime due letture hanno mostrato di nuovo un’attività migliorata. Qual è la ragione di questo altalenare dei quattro chakra superiori in questo individuo?

Risposta basata sulla conoscenza sottile: nei ricercatori senza disagio spirituale, la resistenza agli attacchi da energie negative dall’ambiente e/o l’assorbimento di vibrazioni positive dallo stesso procede incessantemente in maniera sensibile ed acuta.

Nel caso di questo ricercatore, dopo aver mangiato carne, l’attività dei quattro chakra superiori si è attivata per combattere la componente Tama di questo alimento, come mostrato nelle prime cinque rilevazioni.

Dopo di che, i chakra hanno cercato di distruggere le tracce rimanenti della componente Tama assumendo la forma non materializzata, che è la più potente. Ciò ha comportato una ridotta attività dei chakra come registrato dall’apparecchiatura. Questo fenomeno può essere compreso con l’esempio del Dio Supremo non materializzato, che è ben più potente delle Divinità materializzate.

Successivamente, quando la componente Tama nel corpo è stata completamente distrutta, i quattro chakra superiori hanno cercato di riguadagnare la loro componente Sattva consumata nella battaglia. Ciò è stato registrato come una maggiore attività degli stessi.

5. Conclusioni

5.1 Esistono due gruppi funzionali di chakra

I sette chakra sono divisi in due gruppi: i quattro chakra superiori e i tre chakra inferiori. I quattro chakra superiori (Sahasrār, Ādnyā, Vishuddha e, Anāhat) sono predominanti del Principio di Aria Assoluta (Vāyūtattva) e agiscono a livello di nirgun-sagun (più nirgun che sagun), mentre i tre chakra inferiori (Manīpūr, Swādhishthan e Mūlādhār) sono predominanti del Principio di Fuoco Assoluto (Tējtattva) e agiscono a livello di sagunnirgun (più sagun che nirgun). I quattro chakra superiori sono funzionali ai compiti relativi all’intelletto mentre i tre chakra inferiori sono principalmente legati alla mente. Mangiando carne o cibo vegetariano, generalmente gli effetti sono simili nei chakra di ciascun gruppo.

5.2 Effetto della componente Sattva dopo cibo vegetariano

5.2.1 Attivazione dei chakra Kundalini

  • Attivazione dei chakra superiori: i chakra superiori rispondono più rapidamente alla componente Sattva rispetto a quelli inferiori. Quindi, dopo aver mangiato cibo vegetariano, le vibrazioni sattvik dello stesso hanno portato ad un miglioramento dell’attività dei quattro chakra superiori in ricercatori con e senza disagio spirituale.
  • Attivazione dei chakra inferiori nei ricercatori che seguono il Karmayoga: nei ricercatori con o senza disagio spirituale che seguono il Karmayoga l’attività dei tre chakra inferiori è migliorata dopo aver mangiato cibo vegetariano.

5.2.2 Guarigione spirituale dei chakra Kundalini

In ricercatori con disagio spirituale, le entità demoniache pongono centri di energia negativa nei quattro chakra superiori. In tal modo questi chakra funzionano con l’energia negativa immagazzinata in questi centri. Dopo aver mangiato cibo vegetariano, la componente sattvikta del cibo diminuisce l’energia negativa dei centri, riducendone così la loro attività. In altre parole, i quattro chakra superiori si aprono alla guarigione spirituale e quindi la loro attività si riduce.

5.2.3 I chakra Kundalini assumono lo stato non-materializzato acquisendo la componente Sattva dal cibo vegetariano

Dopo aver mangiato del cibo vegetariano, i ricercatori senza disagio spirituale,  godono di un aumento di sattvikta il che genera un miglioramento dell’attività dei quattro chakra superiori. Quando la componente Sattva è disponibile ulteriormente col progredire del pasto, i quattro chakra superiori raggiungono lo stato non materializzato e diventano inattivi.

5.3 Effetto nocivo della componente Tama introdotta mangiando carne

5.3.1 I quattro chakra superiori in ricercatori senza disagio spirituale si attivano per combattere la componente Tama acquisita mangiando carne

Nei ricercatori senza alcun disagio spirituale, i quattro chakra superiori sono più sensibili rispetto a quelli inferiori, attivandosi prontamente per combattere gli effetti della componente Tama introdotta mangiando carne. Successivamente, devono assumere la forma non materializzata per combattere le tracce rimaste della componente Tama. Infine, devono riattivarsi nuovamente per recuperare la componente Sattva persa in battaglia. Al netto avviene una perdita di energia nei chakra superiori.

5.3.2 I chakra superiori in ricercatori con disagio spirituale si attivano a causa della componente Tama introdotta mangiando carne

Nei soggetti con disagio spirituale, i centri di energia negativa posti da entità negative nei quattro chakra superiori vengono attivati per assorbire la componente Tama dalla carne. Quindi, notiamo un aumento dell’attività dei chakra superiori.

5.4 Fattori che influenzano la durata dell’effetto del consumo di carne e del cibo vegetariano

5.4.1 Livello spirituale

Se il livello spirituale dell’individuo è inferiore al 60%, l’effetto delle componenti sattvik e tamasik è mediamente lungo. Negli individui al di sopra del 60%, con la dissoluzione della  componente mentale, le faccende quotidiane come mangiare, bere, vestirsi etc. hanno un effetto minimo sulla mente. Quindi la durata delle componenti sattvik e tamasik è di breve natura.

5.4.2 La gravità del disagio spirituale

In ricercatori con lieve disagio spirituale, l’effetto della componente tamasik introdotta con la carne viene mantenuto per breve tempo; mentre l’effetto della componente sattvik introdotta col cibo vegetariano viene mantenuto per un tempo maggiore. Nei ricercatori con un grave disagio spirituale, l’effetto della componente tamasik perdura per lungo tempo perché la componente Tama viene immagazzinata nel corpo; mentre la componente Sattva introdotta col cibo vegetariano si esaurisce nella lotta contro le energie negative, quindi l’effetto perdura solo per breve tempo

6. Concetti principali da evidenziare

  • Mangiare cibo vegetariano favorisce il funzionamento ottimale del corpo, della mente e dell’intelletto. Considerando questo fattore, dobbiamo cercare di ridurre il consumo di carne ed aumentare quello del cibo vegetariano.
  • Condurre pratica spirituale per raggiungere il livello spirituale del 60% è importante perché al raggiungimento di questo livello entrambi le componenti sattvik e tamasik hanno un effetto minore sull’individuo.
  • Condurre regolarmente pratica spirituale ci protegge dal disagio spirituale da energie negative, che ci affliggono prolungando l’effetto degli elementi tamasik e riducendo quello degli elementi