Tecnica di Autosuggestione B2

B2 Tecnica di Autosuggestione

1. Introduzione al tipo di Autosuggestione B2

Hai mai perso una persona cara e vissuto lunghi periodi di dolore? Hai mai perso una proprietà in un’alluvione improvvisa avvenuta nella tua città natale e in quell’attimo la tua vita è cambiata per sempre? Forse hai a che fare con un capo difficile ed irragionevole ma cambiare lavoro non è al momento fattibile? Possono esserci molte di queste situazioni nella nostra vita, fuori dal nostro controllo. Le persone agiscono in modi disparati e questi influenzano le nostre vite, spesso senza il nostro consenso o la nostra approvazione. Affrontare situazioni stressanti, che non siamo in grado di cambiare, può drenare la nostra energia e farci sentire stanchi e confusi. Se lasciato ingestito, lo stress continuo può portare a depressione, ansia e altri disturbi mentali. Ognuno adotta i propri personali meccanismi di adattamento alle situazioni che non possano essere cambiate.

Spesso viviamo la sindrome del “Perché proprio a me?” e ci chiediamo se ci sia un modo efficace per evitare questo atteggiamento negativo. Come possiamo proteggerci dallo stress in quelle situazioni dove non abbiamo il controllo? Come possiamo rimanere calmi nell’affrontare le sfide e le difficoltà nella vita?

Forse abbiamo tentato alle volte di accettare la situazione, a modo nostro. Tuttavia, per colpa dell’influsso esercitato dalle nostre memorie o impressioni mentali subconsce (riferite ai difetti di personalità), potremmo trovare delle difficoltà ad accettarla in toto e lasciare andare le cose. Spesso i pensieri negativi continuano ad affiorare alla nostra mente conscia facendoci sprofondare nella situazione spiacevole che stiamo vivendo. Questo invariabilmente genera in noi una sensazione di impotenza e disperazione. Ma allora, esiste una soluzione per affrontare quelle situazioni nelle quali ci sentiamo impotenti? L´Autosuggestione B2 è una tecnica, parte del Processo PDR (Processo di Rimozione dei Difetti di Personalità), che ha lo scopo specifico di farci superare tali reazioni o risposte negative.

2. Definizione della tecnica di Autosuggestione B2

La Tecnica di Autosuggestione B2 viene usata quando viviamo una situazione di stress o di infelicità causata da sbagli commessi da altri, avvenuti per colpa dei loro difetti di personalità ma che non possiamo cambiare, tantomeno possiamo cambiare la situazione/circostanza sfavorevole.

La tecnica di Autosuggestione B2 viene usata quando viviamo una condizione di stress o di infelicità per le quali

  1. Non è possibile correggere i difetti di personalità degli altri che causano lo stress oppure
  2. Non è possibile cambiare la situazione/circostanza sfavorevole.

Questi possono essere degli errori commessi -ad esempio- da persone anziane che non sono ricettive ad alcuna miglioria, oppure qualche condizione drammatica ed inevitabile come un familiare stretto a cui viene diagnosticata una malattia mortale, oppure quando ci troviamo  ad affrontare un disastro naturale, etc. In tali situazioni viene data una prospettiva / ragionamento filosofico alla mente, che ci aiuta a mantenere la calma e ad accettare la situazione così com’è. Un punto da notare qui è che sebbene l’errore o la situazione si verifichino a causa dei difetti di personalità degli altri,  la tecnica di autosuggestione B2 lavora sulla nostra reazione / risposta all’errore / situazione. Quindi, nel processo PDR (Processo di Rimozione dei Difetti di Personalità) l’attenzione rimane sempre nel cambiare se’ stessi. Attraverso questo processo ci sforziamo di cambiare il nostro atteggiamento, i nostri pensieri e le nostre reazioni ad una certa situazione, pur essendo stata un’altra persona o una condizione esterna ad aver creato la situazione ed aver innescato la nostra reazione negativa.

1.1 Formato di Autosuggestione B2

Il formato è :

Incidente che ha provocato la reazione + ragione per accettare la situazione come essa è

Guardiamo un esempio di una situazione e di come possa essere formulata un’Autosuggestione B2.

B2 Tecnica di Autosuggestione

L’Autosuggestione inizia con “ogni volta” e poi viene indicata quella parte dell’errore che è il vero fattore scatenante (qui è il venir derubati dei propri oggetti di valore). Questo è seguito dal ragionamento filosofico secondo cui, nonostante tutto, la nostra famiglia è al sicuro e questa è la vera fortuna o benedizione.

Qui, la consapevolezza che la famiglia è al sicuro porta del sollievo alla mente, facendoci realizzare che non tutto è perduto. Ci induce a pensare che possiamo ancora ricostruire ciò che è andato perduto poiché l’intera famiglia è al sicuro. Attraverso le autosuggestioni B2, si acquisisce la forza di affrontare le situazioni difficili e rimanere imperturbabili.

3. Come determinare quando usare la tecnica di Autosuggestione B2

Il diagramma seguente ci mostra come individuare quando usare la tecnica di Autosuggestione B2.

B2 Tecnica di Autosuggestione

Facciamo un esempio pratico di una situazione / difetto che aiuterà a capire quando selezionare la tecnica di Autosuggestione B2.

B2 Tecnica di Autosuggestione

Sbaglio/difetto : “Io (Ellen) ero devastata dalla disperazione quando il dottore disse che il cancro di Zia Alison era riapparso e che non le rimaneva molto tempo da vivere.”

Facendo riferimento al diagramma di flusso qui sopra, indichiamo a seguire le domande che dobbiamo porci dopo che si è verificato un tale incidente o errore (in questo caso una sensazione di disperazione). Questo serve per determinare quale tipo di Autosuggestione utilizzare.

Domanda 1 : Quale difetto di personalità è il principale responsabile dello stress della situazione oppure cosa è responsabile dello stress causato? (Per favore notare: possiamo porci entrambe le domande.)

Risposta : In questa situazione lo stress causato ad Ellen è principalmente dovuto alla situazione inerente la zia (Alison).

Domanda 2 : Questo sbaglio è stato un’azione, un pensiero o un’emozione errati o è stata una reazione errata?

Risposta : Qui, è la risposta emotiva (reazione) di disperazione di Ellen alla notizia del riapparire del cancro nella zia.

Domanda 3 : La situazione può essere cambiata oppure no?

Risposta : Qui è improbabile che la situazione cambi in base a quanto detto dai medici.

Quindi, in base all’analisi di cui sopra, per questa situazione può essere utilizzata la tecnica di Autosuggestione B2

Di seguito sono state fornite due possibili Autosuggestioni B2 che possono essere utilizzate per superare la sensazione di disperazione.

  1. Ogni volta che io (Ellen) mi sento scoraggiata perché a mia zia rimane poco tempo da vivere, pregherò Dio che possa accrescere la mia fede affinché Lui si prenda cura della zia e mi concentrerò con calma sul cantilenare.
  2. Ogni volta che io (Ellen) mi sento scoraggiata perché a mia zia rimane poco tempo da vivere, realizze che questo è il periodo nel quale mi devo prendere cura di lei. Quindi, mi prenderò cura di lei e apprezzerò il tempo che le è rimasto.

Ricorda – Ogni incidente che coinvolge / riguarda gli altri ma che causa una nostra reazione o dello stress deve essere analizzato per determinare se possa essere modificato o meno.

Per esempio, Janice si è sentita ferita quando ha chiamato John per chiedergli aiuto e lui l’ha completamente ignorata. Quando ha avuto bisogno lui nel passato, Janice l’ha sempre aiutato prontamente.

  • Ora, se Janice fosse il capo di John sul posto di lavoro e John avesse questo atteggiamento di menefreghismo, allora Janice potrebbe semplicemente dire a John di comportarsi correttamente e venire ad aiutarla. In questo caso, siccome è possibile cambiare il comportamento della persona o la situazione che causa stress a Janice, la tecnica da utilizzare è l’autosuggestione B1.
  • Tuttavia, se John fosse il nonno di Janice, lunatico e solitamente non disposto ad aiutare gli altri, allora è improbabile che Janice possa far cambiare idea a suo nonno ed aiutarla. Quindi in questo caso deve essere usata un’autosuggestione di tipo B2.

4. Le autosuggestioni B2 calmano la mente

Usare un’Autosuggestione B2 aiuta a dare sollievo alla mente in circostanze critiche. Si alleggerisce il fardello, accettando cose che non possono essere cambiate e pertanto l’autosuggestione diventa un potente antidoto per affrontare situazioni stressanti e pensieri depressivi.

Quando usate per le situazioni quotidiane che coinvolgono altre persone, le Autosuggestioni B2 ci aiutano a rimanere oggettivi, distaccati e non reattivi (neutri) così da poter facilmente vivere il resto della giornata. In questo modo non veniamo influenzati dalle scelte sbagliate o dalle azioni negative degli altri, che precedentemente potrebbero averci invece esasperati e risentiti.

Per la maggior parte degli eventi che accadono nella nostra vita, le Autosuggestioni B2 forniscono un approccio filosofico alla mente, facendole comprendere che tali eventi avvengono a causa del nostro destino. Se una persona dovesse affrontare un disastro naturale e perdere tutti i suoi beni materiali, allora tale persona sarebbe veramente fortunata ad essere scampata viva. Tante persone non sono consapevoli che il destino è la causa del 65% degli accadimenti nelle nostre vite, inclusi quelli principali come il matrimonio e la morte. Già solo questa consapevolezza potrebbe aiutarci ad avere una visione più filosofica della vita, con la quale fornire una ragione spirituale per quello che avviene.

5. Esempi di Autosuggestioni di tipo B2

Vediamo alcune situazioni in cui è possibile utilizzare le Autosuggestioni B2. In questi esempi, non si può fare nulla per cambiare la situazione o il comportamento dell’altra persona.

6. Conclusione

I migliori piani possono sempre essere vanificati in un attimo da eventi inaspettati che cambiano la vita, come una grave malattia, la perdita del lavoro o un divorzio. La vita non va sempre come previsto o come vogliamo. Abbiamo solo dei modi con cui possiamo prepararci agli scenari peggiori. Potremmo anche avere la migliore preparazione e la migliore esperienza, ma quando le cose vanno male siamo necessariamente noi a dover affrontare la situazione.

Così quando i piani ben strutturati falliscono, quello che possiamo controllare sono solo le nostre risposte/reazioni ed il nostro atteggiamento alle differenti situazioni che abbiamo innanzi. Ma questo è più facile a dirsi che a farsi. Quando affrontiamo situazioni critiche, il riuscire a mantenere una prospettiva positiva necessita tanti sforzi e tanto coraggio ma questo è possibile con un’appropriato condizionamento della mente. L’Autosuggestione B2 è una soluzione che ci rende capaci di affrontare tali situazioni, per le quali non abbiamo alcun controllo. Usare regolarmente queste Autosuggestioni aiuta a riprogrammare la mente e ad accettare quello che non può essere cambiato. Facendo così potremo raggiungere un senso di calma e stabilità.