Come crescere spiritualmente – Pratiche linee guida

1. Cos’è la crescita spirituale?

Per crescita spirituale si intende la crescente identificazione e l’esperienza del principio dell’Anima o del Dio dentro di noi. La crescita spirituale è il risultato della pratica spirituale. Questa definizione che si basa sui principi della scienza spirituale è stata spiegata più dettagliatamente nel nostro articolo sul livello spirituale.

2. L’importanza di una rapida crescita spirituale nell’era corrente

Come abbiamo descritto negli articoli precedenti sulla battaglia del bene contro il male, il periodo compreso tra il 1999 e il 2023 rappresenta un periodo di crepuscolo tra due epoche, nella quale ci spostiamo da un’età più scura (mini-Kaliyug) ad una spiritualmente migliore (mini- Satyayug) nell’era principale del Kaliyug. Durante questo periodo di crepuscolo di 23 anni, ogni cercatore che effettuerà della pratica spirituale intrapresa secondo i principi fondamentali della spiritualità ne beneficerà immensamente. Questo perché Dio grazia i cercatori con il progresso spirituale quando si effettua della pratica spirituale anche nei momenti negativi.

Infatti ogni anno di pratica spirituale in questi 23 anni di crepuscolo è pari a 50 anni nel corso di un’epoca. Poiché l’età adulta media di un essere umano adulto è di circa 50 anni, la pratica spirituale intrapresa in questi 23 anni equivale ad oltre 1000 anni. In altre parole, siamo in grado di ottenere il vantaggio di 20 vite di pratica spirituale in una sola vita.

3. Come crescere spiritualmente

Dopo aver iniziato il nostro cammino spirituale, è importante incrementare gradualmente il livello di pratica spirituale in modo regolare.

La tabella sottostante fornisce una guida pratica ai cercatori che desiderano assicurarsi di non perdere tempo e che vogliono acquisire una solida base per una pratica spirituale di lunga vita.

Essa può essere utilizzata come riferimento per valutare i propri sforzi su un periodo iniziale di due anni.

1 mese 3 mesi 6 mesi 1 anno 2 anni
Studio Alcune parti del sito dell’SSRF Più studi sul sito dell’SSRF Website e altre guide se necessarie Sito web, guida per i cercatori, sito web, guida per i cercatori, altri testi Sacri (Introduzione alla Spiritualità) Website, guida per cercatori, altri testi Sacri (Il discepolo, Il percorso della Grazia del Guru, Importanza e beneficio del cantilenamento, ecc).
Guarigione spirituale Pediluvi con acqua e sale mentre si sta seduti per 15 minuti In aggiunta, nyas, bastoncini di incenso, cantilenamento mentre si sta seduti per 30 minuti In aggiunta, trattamento regolare con le box, regolare purificazione degli ambienti, cantilenamento mentre si sta seduti per 60 minuti In aggiunta, guarigione spirituale mediante le immagini di divinità Applicazione di tutti i possibili rimedi
Cantilenamento 1 ora al giorno durante altre attività 2 ore al giorno durante le altre attività 3 ore al giorno o più durante le varie attività 4 ore di cantilenamento durante altre attività 5-6 ore al giorno di cantilenamento automatico durante le altre attività
Satsang Occasionalmente Settimanalmente Preparazione settimanale al satsang Settimanalmente o più di frequente (satsang intermedio) Settimanalmente o più (satsang sulla rimozione dei difetti di personalità)
Satseva 2 volte a settimana 5 ore settimanali 10 ore a settimana o tentare di effettuare del satseva comparativo Come per la comparazione nel satseva
Sacrificio Ciò che viene richiesto per fare progressi nella pratica spirituale Alcuni punti di riferimento per i cercatori che vogliono progredire rapidamente Sacrificare alcuni elementi del proprio stile di vita per aumentare la pratica spirituale Sacrificare più elementi del proprio stile di vita per incrementare la spiritualità Sacrifici per il satseva, distacco da alcune attività del Maya (La grande Illusione) come l’intrattenimento, incontri sociali, ecc.
Amore spirituale Alcuni progressi (cioè tramite altri cercatori duranti il satseva) Progressi focalizzati
Emozione spirituale Preghiere occasionali e gratitudine Preghiere occasionali, gratitudine e per la pratica spirituale individuale 20 preghiere focalizzate e gratitudine giornaliera 30 o più preghiere regolari durante il satseva e la guarigione spirituale, esprimere gratitudine, Arati (inni devozionali) 50 o più preghiere giornalmente, esprimere gratitudine 50 volte o più, Arati (inni devozionali) e altri progressi per risvegliare la spiritualità
Rimozione dei difetti di personalità (PDR) Studio di articoli e testi Sacri, (Ipnoterapia sulla felicità), introduzione alla procedura dell’appuntamento di errori e pratica dell’autosuggestion Regolarità nella scrittura di errori (3-5 al giorno), autosuggestione (3-5)
Rimozione dell’ego  –  –  – Studio di testi Sacri (Pratica spirituale per distruggere l’ego)

I passi descritti nella tabella sono in linea con la pratica spirituale raccomandata ai tempi di oggi. Essi prendono in considerazione anche gli ostacoli posti dalle energie negative ai cercatori di Dio.

Le risposte alle domande sul follow-up del quadro di cui sopra possono essere facilmente ottenute tramite il nostro servizio “Fai una domanda” o partecipando ai satsang online dell’SSRF. Spiegazioni più dettagliate di alcune delle attività indicate nella tabella, ad es. Pediluvi con acqua salata, nyas, scatole ecc. possono essere trovate digitando questi termini nella casella di ricerca nell’angolo superiore destro della pagina.

4. Sommario – come crescere spiritualmente

Il tasso o la velocità della nostra crescita spirituale dipenderanno da un certo numero di fattori spirituali, come: il livello spirituale da cui cominciamo il nostro cammino, la quantità di destino che dobbiamo subire in questa vita, la misura in cui siamo influenzati dalle energie negative, le nostre qualità spirituali inerenti, la ricerca ecc.

Possiamo ricordare che attuare sinceramente i passi della pratica spirituale suggeriti qui contribuirà a superare ogni ostacolo che possiamo affrontare nel nostro viaggio spirituale e contribuirà a raggiungere l’obiettivo fondamentale della vita, cioè la crescita spirituale.